Home > Cultura > Scientology bresciana e l'Armonia tra le fedi

Scientology bresciana e l'Armonia tra le fedi

articolo pubblicato da: Scientology Brescia | segnala un abuso

Scientology bresciana e l'Armonia tra le fedi

Un incontro per rinnovare l'armonia fra le fedi si è svolto giovedì 6 febbraio nella cappella della Chiesa di Scientology di viale Fulvio Testi a Milano.

La presentazione del testo: "Anateismo Contemporaneo"

In occasione della Settimana Mondiale dell'Armoni tra le Fedi, alcuni Scientologist bresciani si sono recati presso la sede di Milano in compagnia degli amici rappresentanti della fede Hare Hrishna di Bergamo, per condividere un momento di riflessione sul desiderio e la ricerca dell'uomo verso un nuovo incontro con Dio.

L'evento si è concretizzato con la presentazione del libro "Anateismo Contemporaneo" pubblicato da "Pacini Editore" a cui hanno preso parte il Prof. Luigi Berzano curatore del testo e noto sociologo dell’Università di Torino, Bruno Portigliatti del Centro d’Informazione Buddhista di Giaveno (TO), Elisabetta Ruspini dell’Università Milano Bicocca e Fabrizio D’Agostini avvocato torinese esperto della religione di Scientology. La moderazione del confronto è stata affidata al giornalista Giorgio Boccaccio, direttore del mensile culturale “Vivo”.

Il dialogo si è aperto con le parole di Luigi Brambani, portavoce della Chiesa di Scientology, che ha sottolineato che: "La perdita di punti di riferimento costituisce una sfida per tutte le religioni che ora più che mai sono chiamate a unirsi, non per annullarsi l’una nell’altra, ma per cooperare verso mete comuni, quale quella di indicare all’individuo che non è un essere malvagio e che è degno di rispetto, che ha dignità."

Successivamente sono stati presentati i risultati di una ricerca nazionale su giovani universitari da cui è emersa una ampia affermazione della propria spiritualità senza che questa debba necessariamente collocarsi in preciso ambito religioso.

Il Prof. Berzano ha sottolineato: “Dal confronto tra punti di vista differenti emerge un’esigenza fortemente condivisa in un panorama religioso sempre più plurale e variegato. Questa esigenza è racchiusa nel concetto di Ana-teismo, ossia verso il teismo; verso una nuova ricerca di Dio. Una ricerca che nonostante la propaganda materialista, non è terminata, anzi, sta ritrovando nuova vivacità nell’ambito delle stesse tradizioni religiose, forse anche grazie alle nuove forme di religiosità.”

A margine dell'incontro, in un colloquio con il rappresentante Buddhista Bruno Portigliatti, è stata riaffermata la comune caratteristica con Scientology di religione "non rivelata" perchè entrambe si sono sviluppate a partire dagli studi dei fondatori e non da una rivelazione divina, tracciando così un percorso di studi teso a innalzare la conoscenza di sè dell'individuo liberandolo sempre più dai legami terreni.

I due rappresentanti Hare Krishna hanno apprezzato l'iniziativa arricchendola con domande e con colloqui che si sono susseguiti dopo la presentazione.

La serata ha ribadito e ulteriormente motivato il dialogo e l'incontro tra le diverse fedi presenti sul territorio per sostenere reciprocamente una strada che, pur nelle diverse declinazioni, possa portare le persone verso una sempre più ampia consapevolezza della propria sostanziale dimensione spirituale che inevitabilmente verrebbe a costituire la base per un dialogo costruttivo ed un agire coordinato nel miglioramento della società.

 

Hubbard | Scientology | Anima | Mente |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Scientology si occupa della prevenzione dall'uso di droghe

Scientology si occupa della prevenzione dall'uso di droghe
In occasione del torneo di calcio di San Bartolomeo "Mondo libero dalla droga" ha dialogato con i genitori dei giovani calciatori fornendo loro gli strumenti per la più valida azione di prevenzione, quella in famiglia. Prevenzione e Repressione Nei tempi di attesa di un torneo di calcio si incontrano molti genitori che hanno accompagnato i loro giovani atleti. I volontari di &qu (continua)

La prevenzione sui ragazzi negli istituti scolastici

La prevenzione sui ragazzi negli istituti scolastici
I volontari di "Mondo libero dalla droga" hanno riunito 160 ragazzi delle classi seconde e hanno presentato loro un intervento di due ore sui meccanismi delle droghe.  Riunendo le classi seconde di alcuni istituti scolastici della provincia, ieri i volontari di "Mondo libero dalla Droga" hanno svolto un evento informativo sulle sostanze psicotrope e i meccanismi che gener (continua)

Strumenti di prevenzione ai genitori

Strumenti di prevenzione ai genitori
I genitori sono le persone che meglio possono svolgere attività di prevenzione sui loro figli. Mondo libero dalla droga ha fornito loro 50 DVD contenti brevi filmati a forte impatto con musica e testimonianze di ragazzi. L'occasione di un torneo di calcio riunisce una buona quantità di genitori che vogliono assistere alla prestazione dei loro ragazzi. Per questo motivo i volontari d (continua)

Scientology nel Giorno della Memoria

Scientology nel Giorno della Memoria
Lunedì 27 gennaio 2020, nella sala della Chiesa di Scientology bresciana, è stata ricordata la Giornata della Memoria. La terribile tragedia dell'olocausto e le più vergognose azioni commesse da uomini sono state ricordate con particolare riguardo alla influenza che la psichiatria ebbe nel legittimarle. Le brutalità e il contorno di legittimazione La comunità d (continua)

Prevenzione alla Fiera di Lonato

Prevenzione alla Fiera di Lonato
Una massiccia diffusione di libretti informativi sugli effetti di sostanze è stata effettuata a Lonato in occasione della storica Fiera. Informiamo i giovani sulle droghe. In occasione della 62° Fiera regionale di Lonato del Garda un imprenditore lonatese ha provveduto a far distribuire oltre 1200 opuscoli della serie "La Verità sulla droga" ad alcuni volontari sosten (continua)