Home > Lavoro e Formazione > Lavorazione lamiera: partiamo dalle basi

Lavorazione lamiera: partiamo dalle basi

scritto da: Claudia Marchi | segnala un abuso


La lavorazione della lamiera è un’attività siderurgica che si articola in tre fasi principali:

• progettazione
• taglio
• lavorazione

Le tipologie di taglio principali

Tra le numerose tipologie di taglio della lamiera possiamo distinguere:

• ossitaglio
• taglio al plasma
• taglio al laser

Ossitaglio

Il procedimento impiega la fiamma ossiacetilenica e permette di tagliare lamiere con spessori compresi tra gli 8 e i 150 mm.

Taglio al plasma

Il gas utilizzato e innescato con un arco elettrico si trasforma in plasma, consentendo di tagliare lamiere con spessori compresi tra 2 e 22 mm. I vantaggi rispetto al procedimento dell’ossitaglio sono una buona qualità del prodotto finito e una minore deformazione termica. 

Taglio al laser

Consente tagli di precisione elevata, adottando tre principi differenti:

• vaporizzazione
• fusione
• combustione. 

Lavorazioni successive alla fase di taglio

Dopo le operazioni di taglio, occorre pulire la lamiera da eventuali sbavature e pezzi in eccesso. A questo scopo si utilizzano diverse tipologie di lavorazioni:

• burattatura: lavorazione di pulitura tramite sfregamento meccanico dei pezzi. Particolarmente utile per rimuovere anche le eventuali tracce di calamina, uno strato di ossido che si forma con le operazioni di taglio precedenti
• sabbiatura: lavorazione di finitura simile alla burattatura che ha l’obiettivo di levigare i pezzi tramite abrasione
• lapidellatura: procedimento compiuto con l’utilizzo delle lapidellatrici con l’obiettivo di rifinire e lucidare le superfici 


Rivolgersi a dei veri esperti campo è fondamentale per un lavoro ben riuscito. Tecnomeccanica Fidenza dal 1980 è leader nella lavorazione lamiera a Parma e provincia.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Moby Spa: a Canton il taglio della lamiera per la nuova “Moby Fantasy”


Lavorazione lamiera: tutto quello che devi sapere


Le Diverse Tipologie di Piega Lamiera


La piegatura della lamiera


Piegatura lamiera: i 5 metodi più utilizzati


Dal 14 al 17 maggio 2014 Bologna ospita la nuova edizione della fiera Lamiera


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Le tecniche di smussatura per un lavoro impeccabile

La smussatura è una delle lavorazioni meccaniche che serve per preparare i metalli alla saldatura. Si tratta, in particolare di quell’operazione di preparazione degli angoli, che fornisce loro una particolare forma adatta ad accogliere al meglio il procedimento della saldatura.Gli strumenti da utilizzare Per effettuare questa lavorazione vengono utilizzate le smussatrici, ovvero macchine ideate per eseguire smussi o cianfrini per mezzo di frese. A influire sulla scelta di tale (continua)

Tutto sull’acciaio antiusura: caratteristiche e applicazioni

Scegliere la giusta lamiera antiusura è importante: incrementa la performance e la produttività di attrezzature e componenti. Le qualità degli acciai antiusuraAffidarsi all’utilizzo di acciai speciali permette di ottenere prodotti finiti in grado di far fronte a importanti sollecitazioni, riducendo eventuali problematiche da consumo. Questa tipologia di acciai speciali resiste infatti alle sollecitazioni dell’usura e degli sfregamenti con durezze decisamente superiori ai normali acciai da costruzione, anche in (continua)

Taglio delle lamiere: funzionamento e vantaggi del taglio al plasma

Una delle procedure più vantaggiose ed efficiente per tagliare con facilità qualunque tipo di lamiera è il taglio al plasma. Ma come funziona e perché conviene? Procedimento per effettuare il taglio Ossitaglio, taglio a getto d'acqua, plasma, laser sono solo alcune delle tecniche che possono essere impiegate per tagliare diversi tipi di lamiere. La tecnologia più diffusa nel mondo dell’industria e di cui ti parleremo oggi è quella del taglio al laser, un procedimento brevettato nel 1995 da Robert Gage per la Union Carbide.  Basandosi su (continua)

3 cosa da sapere sull’acciaio Strenx

3 cosa da sapere sull’acciaio Strenx
L’acciaio altoresistenziale Strenx è stato sviluppato da SSA con l’obiettivo di offrire prestazioni straordinarie in termini di resilienza e tenacità. Oggi ti presentiamo 3 punti che non puoi sottovalutare se stai considerando di utilizzarlo nelle tue lavorazioni siderurgiche. 1. Le caratteristiche principaliLe ottime caratteristiche dell’acciaio altoresistenziale Strenx provengono in gran parte dalle materie prime impiegate per la sua produzione. Il ferro prelevato dalla miniera LKAB è infatti particolarmente facile da ripulire, dando vita a un prodotto finito di qualità maggiore. Le lavorazioni successive che seguono collaborano a migliorare le caratteristi (continua)

Acciai antiusura: scopri di più su caratteristiche e impieghi

Caratteristiche e lavorazioniGrazie alla loro elevata durezza e resistenza, le lamiere di acciaio antiusura richiedono lavorazioni in foratura, fresatura e maschiatura che siano eseguite con gli utensili più consoni e impiegati con i corretti parametri di taglio. Nello specifico, qualsiasi sia la lavorazione, vanno evitati il più possibile vibrazioni e giochi, sia provvedendo al fissaggio ideale d (continua)