Home > Cultura > A Reggio Calabria si organizza il secondo ciclo di conversazioni sul settecentenario dantesco

A Reggio Calabria si organizza il secondo ciclo di conversazioni sul settecentenario dantesco

scritto da: Circoloculturalelagora | segnala un abuso

A Reggio Calabria si organizza il secondo ciclo di conversazioni sul settecentenario dantesco

Reggio Calabria: Secondo ciclo di incontri organizzati dal Circolo Culturale “L’Agorà” sulla figura di Dante Alighieri ed i luoghi della Divina Commedia.


Il 2021 è l'anno del settecentenario della morte di Dante Alighieri, avvenuta a Ravenna, suo luogo d’esilio, nella notte tra il 13 e il 14 settembre del 1321. Il Circolo Culturale “L’Agorà” di Reggio Calabria proprio nel mese di ottobre, darà inizia ad un secondo ciclo di incontri, dopo quelli del mese di marzo, con due nuovi appuntamenti dedicati a Dante Alighieri, la seconda serie di questo ideale viaggio attraverso il territorio nazionale. L’influenza culturale di Dante Alighieri consiste nella ricezione che la produzione poetica del Sommo Poeta ha vestito in Italia e nel resto del mondo nel corso dei secoli, andando incontro a periodi avvicendati di stima e di chiara malevolenza da parte dei critici e degli artisti italiani e stranieri. Il Circolo Culturale “L’Agorà” rivolgerà una seconda serie di letture dedicate al Sommo Poeta nel mese di ottobre, con due nuove conversazioni che idealmente rappresenteranno delle passeggiate culturali nei luoghi, negli eventi e con i personaggi descritti da Dante Alighieri nella sua opera universale. Le prossime letture riguarderanno i luoghi ed i personaggi ed altri riferimenti relativi alla Città di Lucca come ad esempio il  Volto Santo e il fiume Serchio sono evocati come simboli di Lucca, altri riferimenti sono collegati all’incontro di Dante con il poeta lucchese Bonagiunta Orbicciani (Purg. XXIV), che gli parlerà di una ragazzina “compaesana”. Bonagiunta preavviserà Dante che Gentucca “ti farà piacere Lucca”.  Altri luoghi sicuramente cari a Dante Alighieri furono quelli appartenuti ai Marchesi Malaspina, peraltro Suoi cugini, che lo ospitarono nel suo continuo peregrinare, nel castello di Fosdinovo. Qui troviamo una stanza a Lui dedicata che fu la camera da letto del Sommo Poeta, dove ancora ai visitatori viene ricordata la Sua presenza. Fosdinovo è in provincia di Massa Carrara, ma non molto distante da quei luoghi lucchesi e della Media Valle del Serchio visitati dal grande fiorentino. I prossimi due appuntamenti (22 e 29 ottobre) organizzati dal Circolo Culturale “L’Agorà” saranno un percorso storico-letterario che riguarderanno da vicino la città della pantera e ai suoi abitanti del tempo che nella Divina Commedia di Dante incontriamo all’Inferno e anche nel Purgatorio. Per tale occasione il sodalizio culturale reggino, presieduto da Gianni Aiello, si avvarrà della collaborazione del prof. Roberto Pizzi, storico da tempo impegnato a indagare sulle vicende di Lucca moderna che venerdì 22 ottobre, da remoto, relazionerà sul tema “Dante e Lucca”. Venerdì 29 ottobre sarà la volta della ricercatrice lucchese Elena Pierotti, presente in diversi incontri organizzati dal Circolo Culturale “L’Agorà”, che in questa occasione relazionerà su “Dante a Fosdinovo: Amicizie, amori, parentele”. Tenuto conto dei protocolli di sicurezza anti-contagio e dei risultati altalenanti della pandemia di COVID 19 e nel rispetto delle norme del DPCM del 24 ottobre 2020 la conversazione sarà disponibile, sulle varie piattaforme Social Network presenti nella rete, a far data dal 22 ottobre.


Fonte notizia: http://www.circoloculturalelagora.it/GIORNATEDANTESCHE.html


Fosdinovo | Media Valle del Serchio | Massa Carrara | Lucca | Dante Alighieri | Divina Commedia | Settecentenario Dantesco | Sommo Poeta | Toscana | Circolo Culturale “L’Agorà” | Reggio Calabria | Dante 700 |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Movio: A Reggio Calabria, la millenaria storia della chiesa di San Giorgio in Rete


Facile.it: ecco quanto spendono le famiglie a Reggio Emilia


La Rivolta di Reggio Calabria negli atti parlamentari


ALL'ACCADEMIA A REGGIO CALABRIA LA NAZIONALE ATTORI PER SOS VILLAGGI DEI BAMBINI


Amici del cuore: Fibrillazione Atriale, in Calabria screening gratuiti il 13 Maggio


Reggio Calabria: ecco il programma completo del Corso di Editoria Digitale di Calabria Formazione


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

La Rivolta di Reggio Calabria negli atti parlamentari

La Rivolta di Reggio Calabria negli atti parlamentari
Secondo incontro sul tema dei Moti di Reggio Calabria del 1970: "La Rivolta di Reggio Calabria negli atti parlamentari". . I fatti di Reggio furono un evento importantissimo legati al periodo storico italiano e non solo, la più grande rivolta spontanea e popolare d’Europa dopo la seconda guerra mondiale. I moti di Reggio Calabria sono stati oggetto di duro confronto nelle aule istituzionali, comprese quelle di Palazzo Montecitorio. Ritornando al tema organizzato dal sodalizio culturale reggino, parteciperà in qualità di relatore l'onorevole Fortunato Aloi che nel corso del suo intervento analizzerà diversi aspetti che furono oggetto di duri confronti dialettici nel corso di diverse sedute svoltosi presso il Parlamento della Repubblica italiana. Il prossimo 8 luglio sulle varie piattaforme Social Network presenti nella rete, sarà disponibile la conversazione, organizzata dal Circolo Culturale “L’Agorà”, sul tema “La Rivolta di Reggio Calabria negli atti parlamentari”. La conversazione organizzata dal sodalizio culturale reggino è la seconda di una serie di conversazioni sulla Rivolta che faranno parte del nuovo programma sui Moti del (continua)

Figure della DC reggina nelle vicende per Reggio Capoluogo

Figure della DC reggina nelle vicende per Reggio Capoluogo
Venerdì 1° luglio il Circolo Culturale “L’Agorà” organizza la prima di una serie di conversazioni sulla Rivolta che faranno parte del nuovo programma sui Moti del 1970. L’iniziativa, in argomento per l’intero mese di luglio, prevede una serie di conversazioni che coinvolgeranno studiosi, protagonisti di diversa provenienza che ricorderanno fatti, circostanze, storie di uomini, di quelle circostanze storiche che coinvolsero l’intero territorio. Il prossimo 1° luglio sulle varie piattaforme Social Network presenti nella rete, sarà disponibile la conversazione, organizzata dal Circolo Culturale “L’Agorà”, sul tema “Figure della DC reggina nelle vicende per Reggio Capoluogo”. La conversazione organizzata dal sodalizio culturale reggino è la prima di una serie di conversazioni sulla Rivolta che faranno parte del nuovo programma sui Mot (continua)

Il Circolo Culturale “L’Agorà” organizza una conversazione sul tema “1922-2022: nel centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini”

Il Circolo Culturale “L’Agorà” organizza una conversazione sul tema “1922-2022: nel centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini”
Pier Paolo Pasolini (Bologna 5 marzo 1922 – Roma 2 novembre 1975) è tra le personalità più rappresentative del Novecento italiano. Un intellettuale eclettico che si è messo alla prova in diversi campi – dalla scrittura al cinema, alla musica e alla pittura – e che oggi viene ricordato soprattutto per il suo pensiero controcorrente e la dura critica rivolta alla società capitalista, oltre che per lo spazio riservato agli ultimi della società. Venerdì 24 giugno sulle varie piattaforme Social Network presenti nella rete, sarà disponibile la conversazione relativa al tema “1922-2022: nel centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini”, con il patrocinio della Città Metropolitana di Bologna. Pier Paolo Pasolini nasce il 5 marzo del 1922 a Bologna. Primogenito di Carlo Alberto Pasolini, tenente di fanteria, e di Susanna Colussi, maest (continua)

Il monumento di Biagio Camagna e la memoria storica cittadina

Il monumento di Biagio Camagna e la memoria storica cittadina
Quest’anno ricorre il centenario della morte dell’Onorevole Biagio Camagna, il cui decesso si verificò il 29 luglio del 1922 presso la propria abitazione, sita nell’allora rione Romano. Il Circolo Culturale “L’Agorà” ne ricorda la figura ed anche la petizione popolare ideata proprio dal sodalizio reggino, sostenuta da un migliaio di cittadini reggini, denominata "Un posto per Camagna" Il Circolo Culturale “L’Agorà”, come da intenti statutari rivolge particolare attenzione al recupero ed alla valorizzazione della memoria storica del territorio, come da sempre ed istituzionalmente organizzato, ed i rapporti tra storia locale (microstoria) e gli eventi inseriti in una sfera più ampia (macrostoria). Questo percorso, in funzione della ricerca e della cultura è, da sempre consul (continua)

L’Agorà ed il centenario della nascita di Vittorio Gassman

 L’Agorà ed il centenario della nascita di Vittorio Gassman
Con il patrocinio del Comune di Genova e della Città Metropolitana di Genova, il prossimo 17 giugno sulle varie piattaforme Social Network presenti nella rete, sarà disponibile la conversazione relativa alla conversazione sul tema “1922-2022: nel centenario della nascita di Vittorio Gassman”, a cura del Circolo Culturale “L’Agorà”. Il motivo della conferenza, organizzata dal sodalizio culturale reggino, si basa su un’idea indirizzata a gettare le basi di un ponte culturale tra i territori in quanto si registra la presenza del giovane Vittorio Gasmann nella provincia reggina. Infatti all’età  di 5 anni visse un anno a Palmi, (provincia di Reggio Calabria), dove il padre era impegnato nella costruzione di una nuova area abitativa, denominata “Ferrobeten”. Il prossimo 17 giugno sulle varie piattaforme Social Network presenti nella rete, sarà disponibile la conversazione, organizzata dal Circolo Culturale “L’Agorà”, sul tema “1922-2022: nel centenario della nascita di Vittorio Gassman”, con il patrocinio del Comune di Genova e della Città Metropolitana di Genova. Il motivo della conferenza, organizzata dal sodalizio culturale reggino, si basa su (continua)