Home > Ambiente e salute > Marco Carra: la lotta alle nutrie è una priorità

Marco Carra: la lotta alle nutrie è una priorità

articolo pubblicato da: Marco Carra | segnala un abuso

Marco Carra: la lotta alle nutrie è una priorità
Sul quotidiano La Stampa una pagina intera sulla lotta di contrasto alla nutria. Spazio anche all'impegno del consigliere regionale Marco Carra. "Dall’altra parte del Lago di Garda, in Lombardia, il consigliere regionale del Partito democratico Marco Carra è impegnato da anni in una lotta serrata. «In commissione avevamo chiesto che venisse confermata la cifra promessa di 600 mila euro per il 2018, il nostro emendamento era stato accolto all’unanimità poi però ne è passato uno che prevede lo stanziamento di 200 mila euro. Secondo noi sono troppo pochi. Uno studio dell’università di Pavia dice che in Lombardia ci sono un milione e 300 mila esemplari ma c’è addirittura chi sostiene siano 3 milioni». Gli operatori volontari chiedono come rimborso spese per l’abbattimento, la cattura e lo stoccaggio delle nutrie circa 5 euro a capo. L’abbattimento diretto è consentito «mediante arma da fuoco di calibro 12 o a canna rigata di piccolo calibro»." Secondo quanto contenuto nei piani di eradicazione approvati dalle Regioni le nutrie provocano gravi rischi idraulici: «La consuetudine – recita il documento Veneto – di scavare gallerie e tane ipogee con sviluppo lineare anche di diversi metri può compromettere la tenuta delle arginature di canali di irrigazione di scolo delle acque e dei bacini artificiali in occasione di piene». Una nutria può avere due gravidanze l’anno e partorire fino a dodici esemplari per volta. Nel piano della Regione Emilia Romagna è indicato un tasso riproduttivo annuale di 13,6 piccoli per femmina.

nutrie | lombardia | marco carra | contenimento nutrie |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Marco Carra:crisi latte si supera con unità


L’importanza dello sciopero del 23 marzo in FIAT-FCA


Avv. Marco Carra: tra poco in estinzione saranno gli agricoltori lombardi


Marco Carra:no alle discariche nella zona di ricarica degli acquiferi profondi


Donato Carra e Patrizia D'Addario insieme per il nuovo format tv: " Occhio allo Chef "


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Avv. Marco Carra: sì al salario minimo

Avv. Marco Carra: sì al salario minimo
Dobbiamo ritornare a mettere il lavoro e la dignità dei lavoratori al centro dell’agenda politica, anche perché come dice l’art. 1 della Costituzione, siamo una Repubblica democratica fondata sul lavoro. Uno dei modi per farlo è certamente l’istituzione del salario minimo, ma non , a mio avviso, con una cifra prestabilita per legge (c’è infatti la proposta di 9 euro lordi l’ora). Se, finora, non (continua)

Avv. Marco Carra: le donne e il lavoro

Avv. Marco Carra: le donne e il lavoro
Le donne nel mercato del lavoro italiano rappresentano una storia di disuguaglianze. E’ vero che Il tasso di occupazione femminile italiano è aumentato negli ultimi anni, toccando il 48,8 per cento, ma media europea è però del 60 per cento. I dati sul lavoro delle donne in Italia indicano inoltre che esiste una disparità tra uomini e donne, come dimostra plasticamente il fatto che la diminuzion (continua)

Avv. Marco Carra: subito il taglio del cuneo fiscale

Avv. Marco Carra: subito il taglio del cuneo fiscale
La priorità il lavoro, che risulta da tutti i sondaggi la prima e più grande preoccupazione degli italiani. La principale misura da introdurre subito è il taglio del cuneo fiscale, che è, in sostanza, la differenza tra lo stipendio lordo versato dal datore di lavoro e la busta paga netta incassata dai dipendenti. Dall’ultimo rapporto Istat risulta che la retribuzione netta che resta a disposizion (continua)

Avv. Marco Carra: disabile licenziata per aggravamento malattia

Avv. Marco Carra: disabile licenziata per aggravamento malattia
Una donna, dipendente di Eurospin Tirrenica a Vinci, invalida, assunta come categoria protetta e con un figlio, è stata licenziata. Motivo: in seguito all’aggravamento della sua patologia (patologia in base alla quale era stata assunta come categoria protetta), la lavoratrice ha superato il limite di sei mesi di malattia (previsti dal Contratto) in quanto stava effettuando terapie salva vita. A (continua)

Marco Carra: scompare ben 1 milione di bambini ogni anno in Europa

Marco Carra: scompare ben 1 milione di bambini ogni anno in Europa
Scompaiono perché minori, stranieri e non accompagnati, senza genitori, documenti e protezione. Solo una piccola percentuale viene ritrovata: in Italia la media è di un bambino scomparso ogni sette giorni, solo il 18 per cento torna a casa. A volte scompaiono perché sottratti da un genitore, altre perché in fuga dal luogo in cui vivono. In alcuni casi scompaiono perché intercettati e rapiti in un (continua)