Home > Eventi e Fiere > Skinwall tra Salone del Mobile e Fuorisalone 2018: carte da parati personalizzate all’insegna del design

Skinwall tra Salone del Mobile e Fuorisalone 2018: carte da parati personalizzate all’insegna del design

articolo pubblicato da: Terzomillennium | segnala un abuso

Skinwall tra Salone del Mobile e Fuorisalone 2018: carte da parati personalizzate all’insegna del design

Rimini, Marzo 2018 - Ispirazioni decor per il living contemporaneo: Skinwall sarà anche quest’anno partner di prestigiose realtà all’interno del Salone del Mobile (17-22 aprile 2018) e decorerà gli stand con carte da parati uniche e dal fascino inconfondibile.

Prima fra tutte la collaborazione con Barel (Pad. 6 - Stand C37), azienda storica del design Made in Italy, a cui Skinwall ha fornito la carta da parati Peace della nuova collezione Palingenesi. Un rivestimento murale dedicato alla natura, che rende lo spazio un vero e proprio giardino indoor: clima esotico, piante rigogliose, una trama floreale ricca ed oversize. Skinwall propone qui un linguaggio stilistico ricercato e di tendenza, un pattern coinvolgente con combinazioni cromatiche inedite e vivaci: Peace cattura lo sguardo e lo accompagna in un’atmosfera sospesa ed eterea. Ma non solo, allo stand di Barel sarà presente anche Welcome to the Jungle, un altro scorcio naturale, dedicato alla foresta selvaggia.

Carte su misura con disegni eclettici di fiori e foglie, quelle realizzate per Colombini Casa (Pad. 18 - Stand A21/B16), altra partnership all’insegna delle potenzialità espressive e creative del design italiano. Qui protagonisti i toni pastello con la gamma dei verdi e degli azzurri: una soluzione decorativa semplice ma non banale, che valorizza abbinamenti armoniosi e tenui per un effetto total soft.

Decorare, esaltare, perfezionare. Skinwall non si ferma al Salone del Mobile e anche quest’anno rinnova la collaborazione con l’architetto Simone Micheli al Fuorisalone. Infatti, presso il Lambrate Design District (Via Giovanni Ventura, 14), l’azienda riminese completerà il progetto Hotel Regeneration con ben tre carte da parati, due appartenenti alla nuova collezione Palingenesi e una creata appositamente per l’evento dalla texture geometrica e d’impatto. È stata scelta per l’Enoteca Bookshop, Peace, mentre per l’area Warming Space Hall, Frida, wallpaper dalla sensualità magnetica ed ammaliatrice in cui la figura femminile è al centro.

Forme iconiche, mix creativi e di tendenza, ispirazioni di stile: Skinwall regala ad ogni spazio una forte personalità attraverso una continua ricerca di materiali ad altissime prestazioni sia funzionali che estetiche.

SKINWALL SRL

Via Sandro Pertini, 26

47826 Verucchio (RN) Rimini, Italy

info@skinwall.it

T. +39 0541 677427

www.skinwall.it

 

Press office Terzomillennium

Barbara Bruno

barbara@terzomillennium.net

T. +39 045 6050601

www.terzomillennium.net

Skinwall | Salone del Mobile 2018 | Fuorisalone 2018 | design | carte da parati | Simone Micheli | Barel | Colombini | Hotel Regeneration |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Carta da parati mattoni che passione


Carta da parati per bambini: imparare a sceglierla


Dove Trovare La Migliore Carta Da Parati Dal Design Moderno


Salone del Mobile e Fuorisalone: le carte da parati Skinwall Dream Wallpaper alla conquista di Milano


Messe Frankfurt: Skinwall Dream Wallpaper all’edizione 2019 di Heimtextil


POLI.design, CONSORZIO DEL POLITECNICO DI MILANO ALLA MILANO DESIGN WEEK 2015


 

Stesso autore

Le fotografie artistiche di Maurizio Marcato per la rigenerazione dell’Ausonia Hungaria, Expect the unexpected

Le fotografie artistiche di Maurizio Marcato per la rigenerazione dell’Ausonia Hungaria, Expect the unexpected
 Venezia, Maggio 2019 - Nuovo progetto che fonde arte ed architettura per Maurizio Marcato: il fotografo vicentino, infatti, ha partecipato con le proprie immagini artistiche alla rigenerazione e alla nuovaapertura dell’Hotel Ausonia Hungaria, presso Lido di Venezia (VE). Quest’opera si è animata grazie all’intervento di interior design dell’architetto (continua)

Il marmo e il Lighting Design: Elisabetta de Strobel presenta Deep Red

Il marmo e il Lighting Design: Elisabetta de Strobel presenta Deep Red
Verona, Maggio 2019 - “Dire che il marmo rosso è una pietra antica è riduttivo. Il suo nome è Rosso Ammonitico e a Verona è chiamato Rosso Verona” inizia così il racconto dell’interior designer Elisabetta de Strobel. Una pietra “classica”, ma talmente profonda, affascinante ed un po’ dimenticata che è obbligatorio (continua)

Design, funzionalità e un forte accento contemporaneo: Martini presenta il guardaroba Essenza

Design, funzionalità e un forte accento contemporaneo: Martini presenta il guardaroba Essenza
Verona, Maggio 2019 - La scelta dell’armadio giusto ricopre un ruolo fondamentale nell’organizzazione della propria camera da letto. Martini propone sistemi modulari e flessibili per ogni esigenza, creando la soluzione ideale per tenere in ordine abiti, scarpe, accessori e gioielli. Nasce così il nuovo guardaroba Essenza, concepito per permettere al progettista di realizza (continua)

Selva Academy: come migliorare le performance aziendali e sviluppare nuove potenzialità

Selva Academy: come migliorare le performance aziendali e sviluppare nuove potenzialità
Verona, Maggio 2019 - “Come accrescere il valore di un’impresa? Sicuramente investendo in una formazione costante e strategica”, questo è quanto afferma Philipp Selva, CEO & Owner dell’azienda Selva, che ormai da anni porta avanti con convinzione le iniziative di Selva Academy. Migliorare la comunicazione interna ed esterna, incrementare la coesione e lo sp (continua)

Nuova mostra per Maurizio Marcato: le pin up tornano in scena al Brescia Photo Festival 2019

Nuova mostra per Maurizio Marcato: le pin up tornano in scena al Brescia Photo Festival 2019
Brescia, Maggio 2019 - Dal 3 maggio al 31 luglio al Ma.co.f - Centro della fotografia italiana, presso Palazzo Martinengo Colleoni a Brescia, Maurizio Marcato esporrà ancora una volta le celebri fotografie della serie PinArt, all’interno della mostra “Happy years. Sorrisi e malizie nel mito di Betty Page e nel mondo delle pin up”. Un excursus fotografico e n (continua)