Home > Lavoro e Formazione > Siemens sceglie la stampa 3D Stratasys per personalizzare la sua produzione

Siemens sceglie la stampa 3D Stratasys per personalizzare la sua produzione

scritto da: Claudia Marchi | segnala un abuso

Siemens sceglie la stampa 3D Stratasys per personalizzare la sua produzione


Tutto è partito quando la conglomerata tedesca Siemens ha registrato un aumento della domanda di pezzi unici personalizzati da parte dei clienti. Con l’obiettivo di soddisfare i propri clienti nel più breve tempo possibile (senza spendere una fortuna), l’azienda tedesca ha deciso di rivolgersi alla stampa tridimensionale.

Così, grazie all’introduzione delle stampanti 3D Stratasys (del modello Fortus 900mc), Siemens riuscirà a produrre una parte di queste richieste. Il metodo additivo è infatti molto più veloce e conveniente e va vantaggio sia di Siemens che dei suoi clienti, che potranno ricevere i pezzi e anche in meno tempo.

"La personalizzazione di parti di produzione a basso volume utilizzando la stampa 3D FDM è stata decisiva per trasformare l'offerta di servizi ai clienti e la nostra catena di fornitura", ha dichiarato Michael Kuczmik, responsabile della produzione additiva di ricambi presso Siemens. "Non solo stiamo prendendo ordini su richiesta, ma la stampa 3D ci ha anche donato la flessibilità giusta per soddisfare le esigenze dei clienti più velocemente, senza il rischio di grandi produzioni per nulla."

Il produttore ha scoperto che la produzione additiva ha particolarmente aiutato nel suo settore dei trasporti a Ulm, in Germania. "I nostri servizi di produzione per le parti di uso finale sono diventati molto più flessibili e su misura per le esigenze dei nostri clienti da quando abbiamo introdotto Fortus 900mc nel nostro processo di produzione", ha spiegato Tina Eufinger, Business Development, SIEMENS Mobility Division.

"Prima di integrare la stampa 3D in produzione, eravamo limitati a quantità maggiori di parti al fine di rendere il progetto economicamente vantaggioso. Per le richieste di piccoli volumi da parte dei clienti, conservavamo le parti in eccesso fino a che non era più possibile utilizzarle perché scartate o obsolete da utilizzare."

"Con Fortus 900mc, ora possiamo creare un design che è personalizzato al 100% in base a requisiti specifici e ottimizzato più volte prima che venga stampato in 3D. Questo riduce i tempi di produzione da settimane ad alcuni giorni, dandoci modo di produrre un singolo componente personalizzato in modo economico in volumi ridotti", ha concluso Michael Kuczmik, responsabile della produzione additiva ricambi di Siemens.

Con queste premesse, è nata la Siemens Additive Manufacturing Network, una nuova grande piattaforma collaborativa online realizzata con il grande obiettivo di mettere a disposizione dell’industria manifatturiera globale, design ed esperienza nel settore della progettazione on-demand. Competenze, strumenti digitali e capacità di produzione che andranno a favore del 3D printing industriale.  

Siemens | produzione additiva | stampa 3D | Stratasys |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Siemens in prima fila ad Expoferroviaria: dal VAL di Torino alla Green Mobility


Continua il trend positivo di crescita della Business Unit Siemens Wind Power del Settore Energy di Siemens


Siemens presenta la nuova turbina eolica senza moltiplicatore di giri per velocità di vento moderato-basse


Soluzioni “green” Siemens per il mercato della nautica


Siemens rafforza la sua presenza nel settore del solare termodinamico con l’acquisizione di Solel Solar Systems per circa 418 milioni di dollari.


Shapeways annuncia il servizio di stampa 3D a colori con il sistema Stratasys J750


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Composizione e impiego degli acciai speciali

Gli acciai speciali, altrimenti definiti acciai legati, contengono, oltre al ferro e al carbonio, altri elementi chimici in percentuale tale da conferire al prodotto proprietà particolari. Solitamente gli elementi aggiunti sono: nichel, cromo, molibdeno, silicio, rame, piombo, manganese, tungsteno, ecc. Questi elementi speciali aggiunti negli acciai, oltre a produrre variazioni di caratteristiche e proprietà, determinano lo spostamento dei punti critici, un ritardo dell’inizio della trasformazione e l’aumento della durata della trasformazione.A seconda della lega, un impiego (continua)

L’importanza della piegatura nella lavorazione della lamiera

Cos’è una lamiera? Il termine “lamiera” identifica una placca metallica (di acciaio, rame, ottone o alluminio) derivata dalla trasformazione di bramme, ovvero prodotti semilavorati siderurgici a sezione rettangolare, e sono ottenute attraverso una colata continua di metallo allo stato liquido. A seconda della funzione a cui viene destinata tale lastra, le sue caratteristiche possono ess (continua)

Le tecniche di smussatura per un lavoro impeccabile

La smussatura è una delle lavorazioni meccaniche che serve per preparare i metalli alla saldatura. Si tratta, in particolare di quell’operazione di preparazione degli angoli, che fornisce loro una particolare forma adatta ad accogliere al meglio il procedimento della saldatura.Gli strumenti da utilizzare Per effettuare questa lavorazione vengono utilizzate le smussatrici, ovvero macchine ideate per eseguire smussi o cianfrini per mezzo di frese. A influire sulla scelta di tale (continua)

Tutto sull’acciaio antiusura: caratteristiche e applicazioni

Scegliere la giusta lamiera antiusura è importante: incrementa la performance e la produttività di attrezzature e componenti. Le qualità degli acciai antiusuraAffidarsi all’utilizzo di acciai speciali permette di ottenere prodotti finiti in grado di far fronte a importanti sollecitazioni, riducendo eventuali problematiche da consumo. Questa tipologia di acciai speciali resiste infatti alle sollecitazioni dell’usura e degli sfregamenti con durezze decisamente superiori ai normali acciai da costruzione, anche in (continua)

Taglio delle lamiere: funzionamento e vantaggi del taglio al plasma

Una delle procedure più vantaggiose ed efficiente per tagliare con facilità qualunque tipo di lamiera è il taglio al plasma. Ma come funziona e perché conviene? Procedimento per effettuare il taglio Ossitaglio, taglio a getto d'acqua, plasma, laser sono solo alcune delle tecniche che possono essere impiegate per tagliare diversi tipi di lamiere. La tecnologia più diffusa nel mondo dell’industria e di cui ti parleremo oggi è quella del taglio al laser, un procedimento brevettato nel 1995 da Robert Gage per la Union Carbide.  Basandosi su (continua)