Home > Lavoro e Formazione > Aria compressa: tre passaggi per ridurre al minimo i costi

Aria compressa: tre passaggi per ridurre al minimo i costi

articolo pubblicato da: claudiamarchi | segnala un abuso

Aria compressa: tre passaggi per ridurre al minimo i costi

Che l’aria compressa sia una delle utility più importanti e fondamentale per tantissime aziende e settori, non è certamente una novità. Quello che forse non sappiamo o non conosciamo a fondo è che ci troviamo di fronte ad un grandissimo consumatore di energia. Se ne deduce che qualsiasi sistema che punta a garantire un notevole risparmio all’interno dei sistemi di aria compressa può avete un impatto decisivo sui costi aziendali e sull’ambiente circostante.

Possiamo iniziare la nostra operazione di minimizzazione costi seguendo questi passaggi:

1 - Analisi dell’installazione

Prima di installare i macchinari ad aria compressa, è sempre opportuno contattare il nostro produttore per pre-valutare l’installazione, così da calcolare in maniera approssimativa i costi energetici e le emissioni di anidride carbonica che si possono ridurre.

2 - Ottimizza il consumo di energia

Una soluzione per ridurre il consumo energetico complessivo è recuperare il calore scartato, riutilizzandolo all’interno del ciclo di produzione. Il recupero di calore può essere utilizzato, ad esempio, per preriscaldare l'alimentazione idrica utilizzando una caldaia ad acqua calda oppure i radiatori di riscaldamento.ù

Un’altra modalità per ottimizzare l'installazione del compressore è tramite l'uso di un sistema di controllo centrale, tramite un controller centrale. Questo collega tutti i compressori e gli essiccatori con l’obiettivo di ridurre la banda di pressione generale ed eliminare quindi la necessità di una pressione di esercizio più elevata.

3 - Monitora la tua installazione

I sistemi di monitoraggio da remoto possono offrirci una visione molto completa della produzione di aria compressa. Questi non solamente controllano e confermano le soluzioni di risparmio, ma aiutano anche a prevedere potenziali problemi futuri. Il sistema tiene inoltre costantemente traccia delle modifiche alla produzione e ci informa anche sui miglioramenti futuri.

 

Per qualsiasi dubbio a riguardo, è comunque sempre consigliabile consultare il parere un esperto di aria compressa, soprattutto se si tratta di argomenti che riguardano il funzionamento corretto ed estremamente sicuro di un sistema. Vi consigliamo quindi di contattare un concessionario ufficiale di Atlas Copco, il leader mondiale per quel che concerne l’aria compressa.

Noi vi suggeriamo Cenci Aria Compressa, concessionario ufficiale e partner per i compressori a Piacenza, Reggio Emilia, Parma, Cremona, Lodi e Pavia. Grazie all’impegno costante, alla professionalità e all’affiatamento delle risorse umane che compongono l’azienda, Cenci è riuscita a soddisfare un vasto mercato, affermandosi sia nel settore industriale che nelle costruzioni, conquistando la fiducia delle maggiori società presenti nelle zone di competenza.

aria compressa | consumi | risparmio energetico |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Assistenza compressori e utensili? Ci pensa Cenci S.r.l.!


Costi di acquisto e di manutenzione di un compressore per officine - Romautomotive


Vendita compressori a Roma scegli la qualità da Romautomotive


Compressori aria: come rimuovere la condensa


Aria compressa: 7 consigli per un utilizzo sicuro


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

Progettazione architettonica: tutto quello che c’è da sapere

Progettazione architettonica: tutto quello che c’è da sapere
Che si tratti di nuove realizzazioni o ristrutturazioni, la progettazione è il punto da cui gli architetti partono per portare a termine i lavori. La progettazione alla base dei lavori di architettura La progettazione è alla base di qualsiasi lavoro di architettura. Stiamo infatti parlando di un’attività che consiste nel gettare le basi a qualsiasi azione successiva. S (continua)

Lavorazione acciai: 5 tipi per diverse esigenze

Lavorazione acciai: 5 tipi per diverse esigenze
 Appartengono alla categoria dei metalli più richiesti e prodotti al mondo per rispondere a esigenze diverse tra loro. La loro lavorazione è però un’attività complessa e articolata. Vediamone insieme alcuni tipi.   Lavorazione acciai: la specializzazione al primo posto Stiamo parlando di un’attività articolata che richiede un alto livello (continua)

Edifici a energia quasi zero: l’edilizia che cambia per tutelare l’ambiente

Edifici a energia quasi zero: l’edilizia che cambia per tutelare l’ambiente
  L’attenzione sul tema dell’efficienza energetica cresce sempre di più: per questo oggi si parla di edifici NZEB o a energia quasi zero. Ogni Paese dell’UE ha recepito le direttive europee e definito criteri e requisiti per la realizzazione di questi edifici a basso impatto ambientale. In seguito alla crisi energetica verificatasi negli anni ’70, si è (continua)

Interior design: spazi sempre più aperti e condivisi

Interior design: spazi sempre più aperti e condivisi
Queste sono le nuove tendenze dell’interior design del futuro. Scopriamo insieme in cosa consistono. Si sa, la casa e l’ufficio sono i due luoghi dove quotidianamente trascorriamo più ore durante le nostre giornate. Ma molto spesso questi spazi non rispecchiano le nostre esigenze o le nostre necessità. L’interior design si occupa proprio di questo: rendere gli (continua)

Personalizzazione cosmetici: il conto terzi è il futuro

Personalizzazione cosmetici: il conto terzi è il futuro
  La cosmetica conto terzi è il futuro del mercato del beauty: ecco a chi rivolgersi per commercializzare le proprie linee di prodotti.     Il mercato cosmetico è uno dei più fiorenti d’Italia e uno dei pochi ad aver reagito positivamente alle trasformazioni provocate dalla crisi economica. Numerosi studi condotti dal Centro Studi di Cosmetica Italia h (continua)