Home > Cultura > A scuola con i Diritti Umani

A scuola con i Diritti Umani

articolo pubblicato da: ignazio deriu | segnala un abuso

A scuola con i Diritti Umani

 

Le recenti disposizioni del ministero hanno richiesto la reintroduzione di argomenti legati all'educazione civica nelle scuole e di conseguenza la possibilità di parlare della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani agli studenti diventa un argomento ancora più importante da trattare.

 

In considerazione di ciò, all'Istituto “Buccari” di Cagliari, nella mattinata di martedì 14 maggio, tramite una conferenza tenuta dai responsabili del gruppo “Uniti per i Diritti Umani”, con l'aiuto del Dott. Mohamad Doreid, c'è stato modo di far conoscere gli articoli della Dichiarazione Universale ai ragazzi delle quinte dell'istituto.

 

Dopo un'introduzione fatta tramite il video “La Storia dei Diritti Umani”, l'approfondimento è avvenuto grazie al discorso del Dott. Mohamad Doreid. Libanese di nascita e membro dell'Unione Culturale Libanese nel Mondo, ha fatto un excursus attraverso gli episodi storici che hanno reso necessaria la stesura di questo documento da parte dell'ONU, ma allo stesso tempo ha fatto osservare che lo stesso attualmente rimane poco più che un codice morale e purtroppo non ha realmente effetto di legge.

 

Argomento proseguito e approfondito tramite i video, uno per ogni articolo della Dichiarazione, tramite i quali i ragazzi hanno avuto la possibilità di dibattere su cosa sia la violazione dei diritti umani, su quanto sia importante che l'utilizzo degli stessi inizi da ogni singolo cittadino, da loro stessi, e come attraverso questo strumento si possa veramente determinare una società più giusta.

 

Infine, incentivando un concetto espresso dal filosofo L. Ron Hubbar, che disse che “i diritti umani devono essere resi una realtà non un sogno idealistico”, gli organizzatori hanno fatto porre maggiore attenzione sul ventinovesimo articolo: la responsabilità. E' infatti notevole che di questi tempi, la responsabilità è richiesta, specialmente ai giovani, ma allo stesso tempo, nel momento in cui qualcuno vuole prendersi cura di qualche specifico aspetto, l'adulto di turno gli punta il dito contro dicendo che non ha l'esperienza necessaria. In realtà, la dignità umana, la fratellanza e la tolleranza, valori rappresentati ampiamente dalla dichiarazione universale, possono vedere luce solamente se i trenta articoli sono conosciuti e se, con responsabilità, ci si prende cura di garantire a tutti i propri diritti.

Cagliari | diritti umani |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

UNITI PER I DIRITTI UMANI - Speciale presentazione tenuta presso la Chiesa di Scientology di Milano


La Chiesa di Scientology per l’educazione sui Diritti Umani


Diritti Umani: ricordare le vittime dell'olocausto


Organizzazioni sui Diritti Umani


La Chiesa di Scientology di Roma da sostegno alla sezione locale di Gioventù per i Diritti Umani in occasione della Giornata internazionale della Pace.


I Volontari di “ Gioventù per i diritti Umani” pronti a tornare nelle scuole


 

Stesso autore

I Diritti Umani iniziano da Cagliari

I Diritti Umani iniziano da Cagliari
Si fanno sempre più vive e numerose le iniziative che il gruppo Uniti per i Diritti Umani sta portando avanti a Cagliari al fine di far conoscere i trenta articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani ai cittadini.   Spinti da quanto affermò il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard che disse che “i diritti umani devono essere resi una realtà non un s (continua)

I volontari sardi sfida a tutto campo contro lo spaccio di droga

I volontari sardi sfida a tutto campo contro lo spaccio di droga
          I volontari della Chiesa di Scientology e di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga della Sardegna si preparano all’ennesima settimana di impegno a tutto campo nella lotta alle droghe. In tutte le provincie verranno fatte le iniziative di informazione e prevenzione che stanno vedendo coinvolti centinaia di commercianti in decine di (continua)

Nuova offensiva contro la droga a Nuoro

Nuova offensiva contro la droga a Nuoro
  Pronti per una nuova iniziativa, i volontari nuoresi di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, stanno procedendo col dare corretta informazione su quali siano gli effetti della droga, sia essa da fumare, sniffare o da farsi in vena: non c'è differenza sugli effetti che da, se non da un punto di vista di tempo.   A Nuoro le distribuzioni di (continua)

Sassari: la verità sulla marijuana è sulla bocca di tutti

Sassari: la verità sulla marijuana è sulla bocca di tutti
Come avevano promesso, i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga hanno fatto ancora tappa a Sassari, nella serata di giovedì 23 maggio, nel quartiere Prunitzedda, dove hanno distribuito centinaia di libretti informativi su che cosa sia veramente la marijuana. I danni che questa pianta determina non vengono realmente resi noti alle persone, c'è chi preferisce mettere (continua)

Spada tratta contro lo spaccio a Selargius

 Spada tratta contro lo spaccio a Selargius
  Centinaia di libretti e prevenzione fatta per le strade di Selargius: i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, hanno distribuito materiale informativo nelle attività commerciali per combattere lo spaccio.   Ci sono quelli che teorizzano che la lotta alla droga non debba vedere solo la repressione e butta al vento le sue paro (continua)