Home > News > A Villasor i balli in piazza si tingono dei colori dei DIRITTI UMANI

A Villasor i balli in piazza si tingono dei colori dei DIRITTI UMANI

articolo pubblicato da: ignazio deriu | segnala un abuso

   A Villasor i balli in piazza si tingono dei colori dei DIRITTI UMANI

     

         Coinvolgendo i volontari di Uniti per i Diritti Umani, ancora una volta l’associazione della Pro loco di Villasor si distingue per sensibilità e attenzione ai problemi sociali. Non è la prima volta che i dirigenti dell’associazione inseriscono i temi sociali nelle serate estive dei balli in piazza che da oltre un decennio organizzano nel paese. Un connubio di divertimento e impegno sociale che è ben accettato dai cittadini sorresi, curiosi e interessati a parlare delle problematiche che di volta in volta vengono proposte. Dalla prevenzione alle droghe alla diffusione dei trenta articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, ogni anno gli organizzatori non tralasciano di dare un contributo alla formazione di una nuova cultura sociale nel paese. Così nella serata di sabato 24 agosto, tra un valzer, una mazurca, i balli di gruppo e le piroette dei balli latino-americani, i volontari di Uniti per i Diritti Umani, con discrezione ma senza indugiare si sono inoltrati tra i tavolini, regalando a tutti i presenti centinaia di libretti “la storia dei Diritti Umani” e “Che cosa sono i Diritti Umani?”, intavolando interessanti dibattiti su un tema sempre più attuale e di interesse generale.

         “La pro loco è una associazione culturale il cui scopo è quello di diffondere la cultura locale – ha dichiarato Renato Marongiu, presidente dell’associazione locale – i Diritti Umani fanno parte della cultura di Villasor, lo dimostra l’integrazione nella nostra comunità di centinaia di persone di etnie e culture diverse. Non potevamo non accettare la disponibilità dei volontari di Uniti per i Diritti Umani, che ringrazio personalmente”.

         Il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard in un suo celebre scritto dichiarava: “I diritti Umani devono essere resi una realtà e non un sogno idealistico”, a vedere ciò che avviene a Villasor si potrebbe affermare che qui qualcosa si sta muovendo in quella direzione. Un esempio da imitare in altre realtà.  

 


Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

UNITI PER I DIRITTI UMANI - Speciale presentazione tenuta presso la Chiesa di Scientology di Milano


La Chiesa di Scientology per l’educazione sui Diritti Umani


In tutto il mondo si celebra la Dichiarazione Universale Dei Diritti Umani


Senigallia: educare al rispetto tramite i diritti umani


Diritti Umani: ricordare le vittime dell'olocausto


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Contrastare la cultura dello sballo per risanare una società intossicata

Contrastare la cultura dello sballo per risanare una società intossicata
Il messaggio dello sballo cammina subdolo appoggiato da alcuni media, dalla pubblicità di prodotti alcolici e super alcolici, film e telefilm con scene in cui l’invito a farsi la canna per “calmarsi” fa passare un messaggio fuorviante e pericoloso, soprattutto se a farlo sono gli attori protagonisti di fama internazionale con una forte influenza sul pubblico. A guard (continua)

Nuoro: volontari attivi per smascherare gli spacciatori

Nuoro: volontari attivi per smascherare gli spacciatori
             Volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga nuoresi pronti per una nuova iniziativa di prevenzione all'uso di droga con lo scopo di rendere i ragazzi consapevoli dei disastri a cui vanno incontro se danno ascolto alle parole menzognere degli spacciatori.          Per quanto t (continua)

Olbia: Volontari e commercianti insieme per la libertà dalla droga

Olbia: Volontari e commercianti insieme per la libertà dalla droga
           Olbia sta vivendo uno strano periodo in relazione al consumo di droga: insegnanti preoccupati hanno contattato i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga richiedendo che siano intensificate le attività di prevenzione in quanto ci sono casi di ragazzini che fin dall'età di 12 anni sperimentano i primi spinel (continua)

Droga: combattuta anche a Decimomannu

Droga: combattuta anche a Decimomannu
           Non è necessario essere al centro delle tenute di un narcotrafficante per rendersi conto che è necessario combattere affinché i nostri giovani stiano lontani dal consumo di droga. Per questo motivo i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga, nella serata di martedì 17 settembre, saranno presen (continua)

Partire dalla scuola per diffondere un messaggio di pace e uguaglianza

Partire dalla scuola per diffondere un messaggio di pace e uguaglianza
         Con la riapertura del nuovo anno scolastico 2019/2020 riprendono le iniziative di informazione sui contenuti della Dichiarazione Universale delle Nazioni Unite, dei volontari di Uniti per i Diritti Umani. Così come nello scorso anno i volontari si daranno appuntamento in una scuola media o superiore della Città Metropolitana, per (continua)