Home > News > Autotrasporti: arrivano gli incentivi per rinnovare la flotta

Autotrasporti: arrivano gli incentivi per rinnovare la flotta

scritto da: Claudia Marchi | segnala un abuso

Autotrasporti: arrivano gli incentivi per rinnovare la flotta


Gli autotrasportatori hanno di che gioire in questi ultimi giorni del 2019. Il decreto fiscale 2020 che fa riferimento alla legge di bilancio prevede infatti la possibilità di spendere fino a 20 mila euro per il rinnovo della propria flotta aziendale. Obiettivi del decreto sono la riduzione degli incidenti e degli impatti negativi sul clima. Avrà infatti priorità l’acquisto di mezzi a ridotto impatto ambientale.

 

I dettagli del decreto

A beneficiare degli investimenti saranno tutte le imprese di autotrasporto attive sul territorio nazionale e in possesso di regolare iscrizione al R.E.N. (Registro Elettronico Nazionale). Saranno interessati inoltre gli autotrasportatori iscritti all’Albo Nazionale degli autotrasportatori di cose in conto terzi.

A poter godere degli incentivi saranno gli investimenti sostenuti a partire dalla data di entrata in vigore del decreto, il 27 ottobre dell’anno in corso, e fino al 30 settembre 2020.

Sarà possibile ricevere un contributo di minimo 2 mila euro e massimo 20 mila per ogni veicolo acquistato, con priorità ai mezzi maggiormente inquinanti che saranno sostituiti grazie agli incentivi.

I contribuiti non sono cumulabili con altri incentivi inerenti alla stessa tipologia di investimento, compresi quelli previsti dal decreto del 22 luglio 2019.  Quest’ultima tipologia di contributo prevede una gamma di investimenti più ampia rispetto all’ultima.

 

Come presentare domanda

A oggi non sono state date informazioni dettagliate che riguardano la presentazione delle domande di contributo. Nessuna informazione anche per quanto riguarda i criteri con cui le domande verranno valutate. Sarà premura del Ministro delle Infrastrutture e dei trasporti e del Ministro dell’economia e delle finanze dare maggiori informazioni.

 

Marazzi Autotrasporti è un’azienda di autotrasporti a Piacenza che dispone di un’ampia flotta di automezzi di proprietà. 30 sono gli automezzi appartenenti a diverse tipologie e dotati di moderno sistema di localizzazione satellitare.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

L’ azienda familiare Corti Autotrasporti ha un nuovo blog


Profilo Google Plus di Ippolito Corti, titolare della Corti Autotrasporti srl


Percorsi e proposte per una mobilità più sostenibile dagli operatori coinvolti nel settore


Extreme Networks ha organizzato la Channel Partner Conference per EMEA/LATAM a Lisbona, confermando l’impegno “Partner First”


Prima il piacere… poi il piacere: selfie e bonus con Moby


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Acciai antiusura: facciamo il punto

Acciai antiusura: usi e impieghi Le lamiere di acciaio antiusura e ad alta resistenza sono diffuse per la costruzione di parti di macchine e veicoli  a stretto contatto con materiali ad azione abrasiva, come per esempio, i cassoni dei mezzi per la movimentazione di terra, carbone, sabbia, rottami e detriti vari, o le betoniere, frantumatori, le benne delle scavatrici o i trasport (continua)

Totem interattivi: cosa sono e a cosa servono

Non sai cosa sono i totem interattivi? In questo articolo ti spieghiamo a cosa servono questi strumenti, sempre più diffusi e facili da usare. Ti è mai capitato di partecipare a una fiera, o a un altro evento pubblico, e di trovarti davanti a una colonna su cui era incastonato - o agganciato - uno schermo touch screen? Questa è la definizione più elementare di totem multimediale. In sostanza, un totem è un computer destinato all'uso pubblico. Considerato che questi strumenti possono essere usati da chiunque, il software installat (continua)

Rifiuti solidi: il problema (crescente) dello smaltimento

La mole di rifiuti prodotta ogni giorno da imprese e famiglie rischia di condurre il mondo verso una deriva letale. Cosa fare? Siamo sommersi dai rifiuti. Secondo le stime di uno studio pubblicato nel 2017 su Science Advances, entro il 2050 gli oceani potrebbero contenere più plastica che pesci. Oggi, già 8 milioni di tonnellate di plastica finiscono nei mari e negli oceani di tutto il mondo. Negli ultimi 60 anni, si stima che siano sono state prodotte 8,3 miliardi di tonnellate di plastica. Avanti di questo pas (continua)

Spedizione pacchi: i comparatori prezzi dalla parte dei clienti

Spedizione pacchi: i comparatori prezzi dalla parte dei clienti
Arriva il comparatore europeo La Commissione Europea Pubblica ha recentemente pubblicato il comparatore di prezzi per la spedizione transfrontaliera dei pacchi. Grazie al comparatore, piccole e medie imprese, ma anche cittadini privati, potranno così conoscere nello specifico i servizi proposti e le alternative messe a disposizione per spedire un pacco in un altro stato europeo.All'interno de (continua)

Lavorazione lamiera: cosa fare con l’acciaio inox

Lavorazione lamiera: cosa fare con l’acciaio inox
Alcuni consigli per una corretta lavorazione dell'acciaio inox Acciaio inox in siderurgia: pregi e difetti L’acciaio inox è senz'altro uno degli acciai più apprezzati in diversi settori di impiego, ma è anche uno dei più difficili da lavorare. Per poter lavorare con lamiere di acciaio inox è necessario possedere un’elevata professionalità e un’ottima conoscenza del materiale. Ecco perché è sempre bene rivolgersi a dei veri esperti che possono gar (continua)