Home > Altro > Trasporto transnazionale di rifiuti: uno sguardo alle direttive europee

Trasporto transnazionale di rifiuti: uno sguardo alle direttive europee

scritto da: Claudia Marchi | segnala un abuso


Negli ultimi anni il trasporto transnazionale di rifiuti ha visto crescere in maniera esponenziale le proprie attività. Una crescita che ha dovuto fin da subito scontrarsi con regolamenti e normative nazionali ed europee allo stesso tempo.
Una complessità che non lascia spazio a errori e che richiede la messa in campo di professionalità esperte e competenti.

La normativa vigente

La normativa che regola il trasporto transnazionale di rifiuti è il Regolamento 1013 del 14 marzo del 2006.

Il regolamento in questione si occupa di regolare l’attività di smaltimento rifiuti tra diversi soggetti e in diverse situazioni:

- In transito nel territorio dell’Unione europea  verso paesi terzi

- Importati o esportati da e nell'Unione europea da e verso paesi terzi

- Fra stati membri dell’Unione europea

 

Le tempistiche da rispettare

Diverse sono le professionalità impegnate nel trasporto transnazionale dei rifiuti in ogni sua fase. Se la normativa attuale e la numerosità di figure in campo rendono l’attività complessa, ancora non si è fatto alcun riferimento alle tempistiche da rispettare per le procedure.

L’attività di pianificazione delle spedizioni deve infatti tenere in considerazione di alcuni limiti imposti per l’invio e la ricezione della documentazione necessaria. A seconda della tipologia di rifiuto trasportato è infatti necessario che il trasporto transnazionale di rifiuti sia eseguito solo previo invio di notifica e documentazione allegata. A ricevere il materiale, l’autorità competente di spedizione, Questa ha poi a disposizione tre giorni per inviare copia della notifica a ulteriori autorità. Segue poi un periodo di tempo di 30 giorni in cui queste possono consentire il trasporto con o senza condizioni oppure rigettare la richiesta.

trasporto | trasporto rifiuti | trasporto transnazionale rifiuti |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Raccolta differenziata si…e poi?


Importare dalla Cina prodotti a marchio CE: ecco come fare


Monnezza 2.0, la gestione dei rifiuti in chiave digitale


Trasporto materiali edili


Impianti a biomassa: cosa sono e come funzionano?


Nasce la rete europea per promuovere il riuso come migliore pratica dell’economia circolare in Italia e in Europa: il futuro è nel riutilizzo


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Taglio delle lamiere: funzionamento e vantaggi del taglio al plasma

Una delle procedure più vantaggiose ed efficiente per tagliare con facilità qualunque tipo di lamiera è il taglio al plasma. Ma come funziona e perché conviene? Procedimento per effettuare il taglio Ossitaglio, taglio a getto d'acqua, plasma, laser sono solo alcune delle tecniche che possono essere impiegate per tagliare diversi tipi di lamiere. La tecnologia più diffusa nel mondo dell’industria e di cui ti parleremo oggi è quella del taglio al laser, un procedimento brevettato nel 1995 da Robert Gage per la Union Carbide.  Basandosi su (continua)

Lavorazione lamiera: partiamo dalle basi

La lavorazione della lamiera è un’attività siderurgica che si articola in tre fasi principali:• progettazione• taglio• lavorazioneLe tipologie di taglio principaliTra le numerose tipologie di taglio della lamiera possiamo distinguere:• ossitaglio• taglio al plasma• taglio al laserOssitaglioIl procedimento impiega la fiamma ossiacetilenica e permette di tagliare lamiere con spessori compresi tra gl (continua)

3 cosa da sapere sull’acciaio Strenx

3 cosa da sapere sull’acciaio Strenx
L’acciaio altoresistenziale Strenx è stato sviluppato da SSA con l’obiettivo di offrire prestazioni straordinarie in termini di resilienza e tenacità. Oggi ti presentiamo 3 punti che non puoi sottovalutare se stai considerando di utilizzarlo nelle tue lavorazioni siderurgiche. 1. Le caratteristiche principaliLe ottime caratteristiche dell’acciaio altoresistenziale Strenx provengono in gran parte dalle materie prime impiegate per la sua produzione. Il ferro prelevato dalla miniera LKAB è infatti particolarmente facile da ripulire, dando vita a un prodotto finito di qualità maggiore. Le lavorazioni successive che seguono collaborano a migliorare le caratteristi (continua)

Acciai antiusura: scopri di più su caratteristiche e impieghi

Caratteristiche e lavorazioniGrazie alla loro elevata durezza e resistenza, le lamiere di acciaio antiusura richiedono lavorazioni in foratura, fresatura e maschiatura che siano eseguite con gli utensili più consoni e impiegati con i corretti parametri di taglio. Nello specifico, qualsiasi sia la lavorazione, vanno evitati il più possibile vibrazioni e giochi, sia provvedendo al fissaggio ideale d (continua)

Packaging sostenibile: la svolta sostenibile della logistica

Packaging sostenibile: la svolta sostenibile della logistica
Il packaging dei domani Importanti passi in avanti sono stati fatti nel campo della logistica per imprimere una svolta sostenibile. Una delle prime modifiche adottate riguarda l’impiego di packaging di nuova generazione fatti con materiali più sottili e resistenti. Importante è tenere a mente che ridurre la quantità di materiale impiegata per la costruzione del packaging non significa ridur (continua)