Home > Cultura > La mente, una grande sconosciuta

La mente, una grande sconosciuta

scritto da: Scientology Brescia | segnala un abuso

La mente, una grande sconosciuta

La mente è uno strumento straordinario, che utilizziamo dal primo istante della nostra esistenza fino all'ultimo, senza soluzione di continuità. In realtà non siamo nemmeno in grado di metterla a riposo o di spegnerla. Ciò nonostante non abbiamo la benché minima conoscenza ne della sua sostanza ne del suo funzionamento. Strano no ?


La mente che usiamo ogni istante.

Dianetics è una metodologia in grado di aiutare ad alleviare sensazioni ed emozioni indesiderate, paure irrazionali e malattie psicosomatiche (cioè le malattie causate o aggravate da stress mentale).

Volendola definire più precisamente, potremmo dire che Dianetics si occupa di ciò che l’anima fa al corpo attraverso la mente.

Prima del 1950, il pensiero scientifico predominante aveva stabilito che la mente dell’Uomo fosse il suo cervello, cioè un semplice insieme di cellule e di neuroni. Inoltre, non solo si pensava che la capacità dell’Uomo non potesse essere migliorata, ma anche che la personalità di un individuo fosse irrevocabilmente determinata dalla conformazione della sua corteccia cerebrale. Tali teorie erano però inesatte e di conseguenza la scienza non ha mai sviluppato un sistema teorico che realmente consentisse di risolvere i problemi della mente.

Nel 1950, con la pubblicazione di Dianetics: La Forza del Pensiero sul Corpo, L. Ron Hubbard ha cambiato completamente questa situazione. Questo libro ha segnato una svolta nella storia della ricerca condotta dall'Uomo, per comprendere realmente se stesso.

Dianetics si fonda su principi fondamentali facilmente assimilabili, che si sono dimostrati esatti e che, soprattutto, sono validi oggi come lo erano nel 1950.

Il denominatore comune del vivere.

Aver definito concisamente lo scopo della vita, è stata una delle conquiste più importanti di Dianetics. La scoperta del principio dinamico dell’esistenza umana fatta da L. Ron Hubbard ha consentito la soluzione di tanti enigmi prima di allora irrisolti.

Possiamo considerare che la meta della vita sia sopravvivenza infinita. Sebbene si sappia da molto tempo che l’Uomo cerca di sopravvivere, del tutto nuova è la considerazione che questa sia la sua motivazione primaria.

È possibile infatti dimostrare che gli uomini, in quanto forme di vita, in tutte le loro azioni e nella totalità degli obiettivi che si prefiggono, rispondono a un solo comando: “SOPRAVVIVI!”.

È questo il denominatore comune dell’intera vita, da cui proviene la risoluzione cruciale dei mali e delle aberrazioni dell’Uomo.


Fonte notizia: https://www.dianetics.it


Scientology | Religione | Saggezza | Fede | Amore | Anima | Spirito | Dianetics | Hubbard | Vita | felicità | Impegno sociale | Mente | Inconscio | Subconscio | Arte | Filosofia |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

NUOVA MARATONA DEL LIBRO DIANETICS


DIANETICS: una maratona per far conoscere la mente reattiva


Dianetics in cosa consiste ?


"Anatomia della mente umana" è alle ultime due lezioni! > Senigallia


Conto alla rovescia per Anatomia della Mente Umana! > Senigallia


Tutti pronti per: Anatomia della Mente Umana!


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Scientology al Parco Ducos per renderlo più pulito

Scientology al Parco Ducos per renderlo più pulito
Un gruppo di Ministri Volontari di Scientology, oggi ha percorso il Parco Ducos, da entrambi i lati, per raccogliere i rifiuti abbandonati in coordinazione con le istituzioni. Raccolta di rifiuti abbandonati consegnati al servizio comunale.Una nutrita rappresentanza di Ministri Volontari di Scientology, seguendo il proprio motto "Qualcosa si può fare a riguardo", si è recata al Parco Ducos per raccogliere rifiuti e oggetti abbandonati. L'iniziativa è stata coordinata con il Settore di Sostenibilità Ambientale del Comune di Brescia e con Aprica che ha provveduto a mandar (continua)

Lo sviluppo filosofico per L. Ron Hubbard

Lo sviluppo filosofico per L. Ron Hubbard
La filosofia rispecchia il desiderio di conoscere presente dall'antichità, in tutti i popoli. Anche quando la scrittura non era ancora sviluppata, la ricerca filosofica era tramandata a voce e questo testimonia l'eterno desiderio di saggezza dell'uomo. Hubbard, nel 1965, chiarisce la sua posizione in termini di filosofia come segue.La filosofia è un soggetto molto antico. La parola significa "Amore, studio e ricerca della saggezza oppure della conoscenza, sia teorica che pratica, delle cose e delle loro cause".Tutto quello che sappiamo in materia di scienza o di religione proviene dalla filosofia. E' alla base ed al culmine di qualsiasi altra fo (continua)

Scientology: l'anima e la conoscenza della vita

Scientology: l'anima e la conoscenza della vita
Dopo aver individuato la struttura dei ricordi, rimaneva da capire chi li stesse osservando. A questo si è quindi indirizzata la ricerca di L. Ron Hubbard L'essere consapevoleNonostante i notevoli risultati raggiunti da Dianetics a proposito della mente e nel campo del comportamento umano, restava ancora un quesito in sospeso: nel momento in cui qualcuno guardava un’immagine mentale, chi, in effetti la stava guardando?Nell’autunno del 1951, dopo aver osservato tantissime persone usare Dianetics e aver riscontrato una comunanza nelle esperienze e nei (continua)

Scientology contribuisce al miglioramento sociale

Scientology contribuisce al miglioramento sociale
Le chiese, nei secoli, si sono sempre contraddistinte per il loro contributo disinteressato alla comunità locale. Anche Scientology, ritenendo l'aiuto un fattore di estremo significato, si adopera per contrastare la diffusione di importanti problemi sociali. L'aiuto alla comunità dagli ScientologistMi ha sempre stupito come gli Scientologist provengano da diversi ceti sociali. Per loro e per Scientology l'aiuto, sia individuale che sociale, è sempre motivo di orgoglio. Pur da diverse storie personali ed esperienze professionali, si preoccupano dei problemi sociali e sostengono numerosi programmi di miglioramento sociale.L'impegno è profuso per ottene (continua)

Scientology - La ricerca come avventura

Scientology - La ricerca come avventura
La ricerca filosofica è affascinate in generale, ma quando si indirizza allo dimensione trascendente lo è particolarmente. Soprattutto quando conduce a qualcosa che tutti possono utilizzare per comprendere la propria, personale dimensione spirituale. Il fascino della ricercaEcco come, il fondatore di Scientology, descrive l'avventura della sua ricerca. “Per quasi un quarto di secolo, mi sono occupato della ricerca dei fondamenti della vita, dell’universo materiale e del comportamento umano. Un’avventura di questo genere conduce lungo molte strade maestre, attraverso molte vie secondarie, dentro i molti vicoli oscuri dell’incertezza, attravers (continua)