Home > Altro > Piattaforme di investimento online: pro e contro

Piattaforme di investimento online: pro e contro

scritto da: 4passinellafinanza | segnala un abuso

Piattaforme di investimento online: pro e contro

Molti potenziali investitori sono spesso tentati dall’idea di investire autonomamente tramite delle piattaforme di investimento online. Nonostante questa pratica venga descritta nelle pubblicità come “la soluzione per il guadagno facile” ci sono molti aspetti che vanno considerati prima di cominciare.


Gli italiani sono caratterizzati da due segni particolari:

  • Bassa educazione finanziaria
  • Poca voglia di investire tempo e denaro (anche nella propria formazione)

 

Così, capita spesso che si tenta di trovare “la soluzione miracolosa” che permetta a ogni risparmiatore di investire senza la necessità di imparare le regole del gioco.

In fondo, perché rivolgersi a un professionista? Google è pieno di risposte!!

 

Insomma, è anche vero che il marketing, sempre più aggressivo, mostra piattaforme online di investimento che sembrano cambiarti la vita.

Soprattutto per i più giovani, questa sembra essere la soluzione migliore. È ormai chiaro che più passa il tempo, meno voglia si ha di avere delle interazioni e di voler fare tutto in autonomia.

Quindi, se esistono soluzioni che permettono all’investitore di non dover alzare ogni volta la cornetta per chiedere consigli al consulente finanziario/bancario, o ancor peggio, di prendere appuntamento per incontrarlo, perché non avvalersene?

E se ti dicessero che non c’è bisogno nemmeno che tu sappia nulla di finanza per investire e guadagnare? Bello, vero?

Questo è esattamente tutto ciò che i risparmiatori vogliono sentirsi dire.

Anzi, se vuoi ti svelo il segreto: basta comprare a prezzo basso e vendere al prezzo più alto!

 

Investimenti automatici: le aspettative

Investendo su piattaforme automatiche il risparmiatore:

  • Può evitare perdite di tempo
  • Non è costretto a dover imparare niente della materia
  • Nessuna persona dovrà analizzare la sua situazione economica

 

Una delle più importanti piattaforme attualmente utilizzate ha una strategia ben precisa per garantire guadagni con i minimi sforzi.

Basta registrarsi e iniziare a seguire i movimenti di altri investitori (i guadagni e le perdite sono visibili) e la piattaforma permette all’utente di replicare esattamente gli stessi movimenti e generare rendite uguali.

Facile, no?

 

Quello che le piattaforme di investimento automatico non ti dicono

Il meccanismo proposto da questa famosa piattaforma, non solo è facile, bensì è anche comodissimo! Controlli il profilo dell’investitore che sta guadagnando di più e fai esattamente la stessa cosa.

Ma hai pensato a cosa potrebbe accadere se tu fossi totalmente all’oscuro delle regole del gioco?

Il fatto che tu segua il profilo di un investitore bravo, non significa che quel portafoglio genererà sempre una rendita costante e ingente. Potrebbero presentarsi anche delle turbolenze sul mercato che tu devi essere capace di riconoscere e gestire.

Pensi che basterà smettere di seguire quel portafoglio per evitare di perdere i risparmi che hai investito?

Hai mai pensato cosa potrebbe accadere se invece, essendo totalmente all’oscuro dei meccanismi, continuassi a seguire quell’investitore anche se i suoi movimenti e le sue strategie non stessero più funzionando?

Insomma, il concetto è molto semplice: investire autonomamente online bisogna lasciarlo fare a chi lo sa fare per davvero.

Investire non funziona come quando a scuola copiavi i compiti in classe dal secchione di turno!!

 

Gli influencer degli investimenti online

Forse non lo sai, eppure è nata una vera e propria professione.

Infatti, sono in molti gli investitori che pianificano strategie di marketing mirate al fine di far seguire il proprio portafoglio da più persone possibile.

Potrei anche immaginare che questo genere di piattaforme prevedano una percentuale di commissione nei confronti dell’investitore influencer di turno per ogni nuovo contatto reclutato. Ma questa è solo una mia ipotesi.

 

 

Consulente finanziario vs Piattaforma di investimento online

Se esistono questi mezzi tecnologici capaci di far guadagnare le persone con il minimo sforzo, come mai la figura del consulente finanziario è ancora così ricercata?

Ho deciso di riassumere alcuni punti da tenere bene a mente prima di scegliere in che modo dare vita al proprio investimento.

  • Una delle cose più importanti nella costruzione del percorso di investimento è laQuando vai a replicare il portafoglio di un’altra persona, tutto questo non è contemplato.Il professionista che stai seguendo, avrà scelto determinate strategie a seconda dei propri obiettivi che potrebbero anche risultare totalmente opposti ai tuoi.Non basta che si accenda “la lucina verde” per far funzionare tutto a meraviglia.Rivolgersi a un consulente finanziario significa dare a te stesso la possibilità di pianificare le TUE strategie di investimento in relazione ai TUOI obiettivi.Questi ultimi sono personali e non replicabili. È utopistico – ma soprattutto riduttivo – pensare che possano adattarsi anche alle esigenze di qualcun altro.
  • Chi investe tramite piattaforme online deve essere consapevole che sarà solo durante il percorso di investimento.Non credere che rivolgerti alla community creata ad hoc dal sito possa risolvere i tuoi dubbi o – in casi più estremi – tenere a bada le emozioni che oscillano in contemporanea al mercato.Avere un professionista come punto di riferimento, ti garantisce la sicurezza di sapere sempre a chi rivolgerti.Non sei mai solo e soprattutto puoi vivere in tranquillità il tuo percorso di investimento. Perché sei consapevole che al tuo fianco c’è un esperto che ne conosce dettagli e tecnicismi.Ricorda: in certi settori è essenziale tutelare i rapporti umani tra professionista-cliente.
  • Non posso fare a meno di ripetere che investire online in completa autonomia significa possedere le giuste conoscenze per farlo. Tentare la sorte da autodidatta non farà altro che esporti a dei grandi rischi di cui potresti pentirti.Perciò, laddove tu fossi veramente preparato e conoscessi in maniera adeguata il settore della finanza, ti consiglio di non continuare a leggere.Se stai continuando a farlo, è molto probabile che tu abbia bisogno dell’occhio esperto e dei consigli di un professionista del settore. Il consulente finanziario è una delle figure che può aiutarti a gestire nella maniera più sicura e consapevole il tuo percorso di investimento.

 

Molto spesso mi trovo davanti a persone estremamente scettiche che diffidano dal rivolgersi a un consulente finanziario perché non comprendono il senso di pagare una persona per gestire i propri risparmi.

Allora ho pensato di fare anch’io la mia domanda: perché buttare soldi pagando le commissioni delle piattaforme online di investimento non possedendo le adeguate competenze per operare? (Chiedo per un amico)

Se pensi che un professionista ti costerà troppo, non hai ancora idea di quanto potrebbe costarti il danno di operare autonomamente senza conoscenze idonee.

Impara a dare valore a ciò che fai e come lo fai.

 

Il potenziale dei giovani investitori

Forse non è un pensiero usuale, eppure sono del parere che più il modo progredisce, più i giovani comprendano l’importanza che alberga nelle attività di investimento.  

L’era del digitale ci ha resi affamati di indipendenza. Molto spesso finiamo per confonderla e pensare di poter fare da soli anche cose per cui non siamo ancora pronti.

Anche le criptovalute hanno determinato la svolta e avvicinato i giovani al mondo della finanza. Devo dire che, anche qui, le attività – soprattutto quelle di trading online – sono state fin troppo sopravvalutate.

Eppure, nonostante ciò, resto dell’idea che i giovani siano sempre più interessati a investire e a imparare a farlo bene. Il compito di noi professionisti, dovrebbe essere aiutarli a individuare le migliori mosse da mettere in atto.

È indispensabile che i ragazzi comprendano il valore di non operare autonomamente se non posseggono le giuste conoscenze. E che “imparare facendo” non porta grandi risultati, ma solo grandi perdite!

Io sono molto ottimista sul futuro: mi immagino un’Italia più consapevole e volta alla salute delle proprie finanze. Tutto questo sarà possibile solo se:

  • I professionisti si impegneranno a sensibilizzare a dovere i risparmiatori riguardo l’importanza di investire e collaborare per farlo al meglio;
  • I risparmiatori si renderanno conto dei propri limiti e impareranno a dare il massimo valore alle proprie risorse permettendo ai professionisti di aiutarli a garantirsi la maggiore serenità finanziaria possibile.

Per far sì che ciò accada, è necessario che ognuno di noi torni a dare valore ai rapporti umani. Per quelli, non esistono piattaforme che possano rimpiazzarli.

 


Fonte notizia: https://www.4passinellafinanza.it/educazione-finanziaria/come-investire/finanza/piattaforme-di-investimento-online-pro-e-contro/


finanza | piattaforme di investimento | investire online |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

IL NATALE DEI CINQUE SENSI: UN FINE SETTIMANA DI DEGUSTAZIONI A CANTINA TRAMIN


HOSThinking - 10 Designer per 100 Prodotti


4 – 11 FEBBRAIO: LIVIGNO SI TINGE DI ROSA


Concerti ad alta quota: l’outfit giusto è firmato Fjällräven e Hanwag


Faceboost.org: il blog che sviscera tutti i segreti per mantenersi in forma a 360° e che cita esperienze personali dando anche importanti consigli


Poltrone himolla, il design non è mai stato così comodo


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Investimenti: hai metodo e disciplina?

Investimenti: hai metodo e disciplina?
Prima di immergerti nel mondo degli investimenti assicurati di avere un metodo e tanta disciplina Gli studi di finanza comportamentale dimostrano che, nelle scelte di investimento, le nostre emozioni e le distorsioni cognitive ci portano a commettere sistematici errori di ragionamento e di preferenze. Di fronte alla scelta, quando ormai le emozioni sono accese e le nostre percezioni sono falsate dall’esperienza recente o dal contesto, è troppo tardi per tornare indietro. Rischiamo di commettere un errore. E allora dobbiamo prepararci adeguatamente. Prima di immergerti nel mondo degli investimenti assicurati di avere un metodo e tanta disciplinaGli studi di finanza comportamentale dimostrano che, nelle scelte di investimento, le nostre emozioni e le distorsioni cognitive ci portano a commettere sistematici errori di ragionamento e di preferenze.Di fronte alla scelta, quando ormai le emozioni sono accese e le nostre percezioni sono f (continua)

3 cose che devi smettere di pensare se vuoi far fruttare i tuoi investimenti

3 cose che devi smettere di pensare se vuoi far fruttare i tuoi investimenti
Generalmente, quando il risparmiatore si lascia trasportare dal proprio flusso di emozioni, giunge a conclusioni sbagliate riguardo il destino dei propri investimenti. Generalmente, quando il risparmiatore si lascia trasportare dal proprio flusso di emozioni, giunge a conclusioni sbagliate riguardo il destino dei propri investimenti.Possiamo trovarci davanti a due situazioni:Overconfidence: l’investitore è talmente sicuro di sé stesso e delle sue azioni che ignora totalmente gli andamenti e tutto ciò che concerne il panorama degli investimenti. Così facendo, si (continua)

Come combattere la diffidenza da investimenti finanziari

Come combattere la diffidenza da investimenti finanziari
Uno dei germi più pericolosi che spesso tendiamo ad alimentare anche inconsapevolmente, è quello della diffidenza. La paura di essere imbrogliati, la preoccupazione di non essere capaci di riconoscere cosa sia giusto e cosa sia sbagliato per noi, ci portano verso un punto di non ritorno: preferiamo non scegliere piuttosto che correre il rischio di scegliere male. Mi tocca svelarti un segreto: anche il non scegliere in realtà è scelta. Restare fermi, inermi, non muoversi, comporta delle ripercussioni esattamente come le porta il rischio di scegliere male. La non scelta, senza che tu riesca a rendertene conto, è una mossa sbagliata. Uno dei germi più pericolosi che spesso tendiamo ad alimentare anche inconsapevolmente, è quello della diffidenza.La paura di essere imbrogliati, la preoccupazione di non essere capaci di riconoscere cosa sia giusto e cosa sia sbagliato per noi, ci portano verso un punto di non ritorno: preferiamo non scegliere piuttosto che correre il rischio di scegliere male.Mi tocca svelarti un segreto: a (continua)

Ristrutturazione cognitiva: imparare a gestire le emozioni e ottenere la miglior performance di investimento

Ristrutturazione cognitiva: imparare a gestire le emozioni e ottenere la miglior performance di investimento
Si chiama ristrutturazione cognitiva e permette di ripristinare tutti quei comportamenti distorti che si attuano nel corso del proprio investimento. Numerosi sono gli errori cognitivi ai quali siamo esposti e che molti di noi commettono quando decidono di investire. Siamo preda dei nostri sentimenti, delle nostre emozioni e – soprattutto – della nostra inesperienza e bassa cultura finanziaria. È possibile combattere tutto questo? Con la giusta determinazione sì. Tutto quello che riguarda gli errori cognitivi, fa parte della disciplina della finanza comportamentale. Quest’ultima fonda le sue radici nel fertile terreno della psicologia. L’individuo (in questo caso l’investitore) tende a esporsi in maniera inconsapevole a molteplici atteggiamenti totalmente errati (dettati da pregresse esperienze negative o dall’aver assimilato una quantità di informazioni sbagliate che hanno distorto la sua idea) e così facendo, a lungo andare, porterà inevitabili ripercussioni negative anche ai suoi investimenti. Tutto questo non fa altro che alimentare il germe della diffidenza. Noi italiani siamo affetti in massa da questa patologia: voler fare tutto da soli per evitare di essere fregati. Così almeno, se le cose dovessero andare male, sappiamo che sarà stata solo colpa nostra e di nessun altro. Figuriamoci poi se è di soldi che si parla! Si chiama ristrutturazione cognitiva e permette di ripristinare tutti quei comportamenti distorti che si attuano nel corso del proprio investimento.Numerosi sono gli errori cognitivi ai quali siamo esposti e che molti di noi commettono quando decidono di investire. Siamo preda dei nostri sentimenti, delle nostre emozioni e – soprattutto – della nostra inesperienza e bassa cultura finanziaria.È pos (continua)

Perché i risparmiatori hanno paura di investire?

Perché i risparmiatori hanno paura di investire?
Impiegare i propri risparmi a scopo di investimento è un argomento ancora considerato un vero e proprio tabù in Italia, perlomeno da alcune categorie di persone. Molti sono i nodi da sciogliere e tantissime le perplessità. E – perché no – anche molte convinzioni errate da rimuovere. Ecco il motivo per il quale molti risparmiatori hanno paura di investire: l’inadeguatezza delle informazioni a loro disposizione.In questo vortice di inconsapevolezza ci sei finito pure tu. Un lavoratore impeccabile che ha anche la fortuna di lavorare nel settore per il quale ha studiato tanto tempo, impiegando numerosi sacrifici. Forse uno dei problemi è proprio questo: gli affanni della vit (continua)