Home > Ambiente e salute > Marco Carra: assenza della Lombardia sull'ambiente

Marco Carra: assenza della Lombardia sull'ambiente

scritto da: Marco Carra | segnala un abuso

Marco Carra: assenza della Lombardia sull'ambiente


Una totale sottovalutazione della questione ambientale che ha di fatto caratterizzato tutto il mandato legislativo della Giunta Maroni, così è stata la legislatura che si sta chiudendo. Mancano, ancora una volta, progetti concreti sorretti da adeguati finanziamenti che partano dalle criticità ambientali per dare avvio a piani di risanamento, cogliendo le opportunità che la green economy e l'economia circolare offrono, in una Regione tra le più avanzate in Europa. E i punti su cui la Regione è stata assolutamente carente, sul fronte ambientale, sono chiari e sotto gli occhi di tutti. Non si è avviata alcuna azione per la dismissione graduale degli inceneritori e per l'ammodernamento del sistema impiantistico; va a rilento il piano per il risanamento delle acque; si è totalmente rinunciato ad aggiornare il Piano regionale amianto e l'amianto continua a rimanere sui tetti degli edifici pubblici e privati con gravi danni per la salute dei cittadini; anche in questa legislatura non verrà approvata una nuova legge sulle cave; rimangono le molte aree inquinate perché inadeguato, per mancanza di risorse, è il Piano delle bonifiche dei siti inquinati; il sistema dei controlli è sempre più in difficoltà e in crisi per mancanza di personale, mezzi e risorse. Sopra tutto questo campeggia inesorabile l'inquinamento atmosferico, diventato ormai una vera e propria emergenza. Nonostante ci siano stati dei passi avanti nel coordinamento delle azioni antismog con le Regioni della Pianura Padana, non c'è stato alcun salto di qualità. Servono una campagna di comunicazione e informazione ai cittadini, incentivi alle micro, piccole e medie imprese per la sostituzione dei veicoli commerciali inquinanti, incentivi ai privati per la sostituzione delle auto più vecchie e inquinanti, sostegno ai Comuni nelle fasi di emergenza aria con il blocco delle auto, gratuità dei mezzi pubblici nei periodi in emergenza. Ma insieme, vanno fatti interventi di bonifica totale dell'amianto dagli edifici pubblici e nelle aree produttive dismesse, un efficientamento energetico degli edifici pubblici e privati, un sostegno a progetti di rigenerazione urbana.

ambiente | amianto | inquinamento | marco carra | smog |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Avv. Marco Carra: sì al salario minimo

Avv. Marco Carra: sì al salario minimo
Dobbiamo ritornare a mettere il lavoro e la dignità dei lavoratori al centro dell’agenda politica, anche perché come dice l’art. 1 della Costituzione, siamo una Repubblica democratica fondata sul lavoro. Uno dei modi per farlo è certamente l’istituzione del salario minimo, ma non , a mio avviso, con una cifra prestabilita per legge (c’è infatti la proposta di 9 euro lordi l’ora). Se, finora, non (continua)

Avv. Marco Carra: le donne e il lavoro

Avv. Marco Carra: le donne e il lavoro
Le donne nel mercato del lavoro italiano rappresentano una storia di disuguaglianze. E’ vero che Il tasso di occupazione femminile italiano è aumentato negli ultimi anni, toccando il 48,8 per cento, ma media europea è però del 60 per cento. I dati sul lavoro delle donne in Italia indicano inoltre che esiste una disparità tra uomini e donne, come dimostra plasticamente il fatto che la diminuzion (continua)

Avv. Marco Carra: subito il taglio del cuneo fiscale

Avv. Marco Carra: subito il taglio del cuneo fiscale
La priorità il lavoro, che risulta da tutti i sondaggi la prima e più grande preoccupazione degli italiani. La principale misura da introdurre subito è il taglio del cuneo fiscale, che è, in sostanza, la differenza tra lo stipendio lordo versato dal datore di lavoro e la busta paga netta incassata dai dipendenti. Dall’ultimo rapporto Istat risulta che la retribuzione netta che resta a disposizion (continua)

Avv. Marco Carra: disabile licenziata per aggravamento malattia

Avv. Marco Carra: disabile licenziata per aggravamento malattia
Una donna, dipendente di Eurospin Tirrenica a Vinci, invalida, assunta come categoria protetta e con un figlio, è stata licenziata. Motivo: in seguito all’aggravamento della sua patologia (patologia in base alla quale era stata assunta come categoria protetta), la lavoratrice ha superato il limite di sei mesi di malattia (previsti dal Contratto) in quanto stava effettuando terapie salva vita. A (continua)

Marco Carra: scompare ben 1 milione di bambini ogni anno in Europa

Marco Carra: scompare ben 1 milione di bambini ogni anno in Europa
Scompaiono perché minori, stranieri e non accompagnati, senza genitori, documenti e protezione. Solo una piccola percentuale viene ritrovata: in Italia la media è di un bambino scomparso ogni sette giorni, solo il 18 per cento torna a casa. A volte scompaiono perché sottratti da un genitore, altre perché in fuga dal luogo in cui vivono. In alcuni casi scompaiono perché intercettati e rapiti in un (continua)