Home > Cultura > Massimo Paracchini ricorda Francesco Leale

Massimo Paracchini ricorda Francesco Leale

scritto da: Massimo paracchini | segnala un abuso

Massimo Paracchini ricorda Francesco Leale


 Francesco Leale, un artista indimenticabile

Francesco Leale è stato una figura eclettica, molto significativa della cultura vercellese, artista completo e scrittore, grande disegnatore dal tratto libero, spontaneo, informale. Si affermò subito, fin da giovane come caricaturista  e grafico umorista a livello internazionale, vincendo la Biennale Internazionale dell’Umorismo di Tolentino ed esponendo a Berlino all’ “Internazional Exibition Cartoon”. Esporrà poi alla “Quadriennale di Roma” e verrà premiato anche nel 1947 alla grande mostra della caricatura di Trieste, presentando caricature di personaggi di fama mondiale, in cui le deformazioni  indagano spesso anche l’interiorità del personaggio e sanno mettere in rilievo, con grande maestria, i difetti e le caratteristiche negative. Tra i personaggi famosi caricaturizzati da  Leale  si ricordano,   ad esempio,  Cesare Borgia, Enrico VIII, Napoleone, D’Annunzio,  Stalin , Gandhi e tanti altri. Molti anche i personaggi politici, dello sport e dello spettacolo trasfigurati dall’abile mano del Maestro. Tra questi si ricordano in particolare la fantastica trasformazione della “Gioconda” nel profilo di De Gaulle e il ritratto deformato di Alida Valli che era stata contestato dall’attrice stessa.   Molte  sue  caricature sono  state  anche  pubblicate su quotidiani nazionali come il “Corriere della Sera”.                                             

Partendo da uno stile grafico di matrice classica dal forte plasticismo, dovuta alla sua formazione accademica a Torino, riesce ad arrivare alla sintesi delle forme, attraverso una gestualità naturalmente spontanea che lo porta in pittura alla stagione informale rivisitata in modo molto personale. Fu anche tra i fondatori del “Gruppo Forme”, un cenacolo di pittori, disegnatori  e scrittori vercellesi che arriverà ad esporre a Torino e anche  a Roma. A dimostrazione dei suoi innumerevoli interessi si ricorda anche la sua attività di giornalista , scrittore, poeta e critico d’arte. Fu Direttore del settimanale vercellese  “L’Amico del popolo”e della rivista “L’impegno” e collaboratore di giornali quali “La Gazzetta dello Sport”, “La Stampa” e “La Sesia”. Fu anche docente di Discipline pittoriche presso il Liceo Artistico “Ugo Foscolo” e di disegno e decorazione  presso  l’Istituto di Belle Arti di Vercelli.

Si ricorda che nel 2008 si è tenuta  una grande retrospettiva antologica, allestita nei locali dell’Auditorium  “Santa Chiara”, organizzata dal Centro Culturale Studio Dieci in collaborazione con il  Comune di Vercelli e curata dal critico Marco Rosci, con più di 50 opere inedite tra dipinti ad olio, acquarelli,  disegni a penna e a matita.

 

MASSIMO  PARACCHINI


Fonte notizia: http://www.valsesianotizie.it/2018/02/02/leggi-notizia/argomenti/costume-e-societa-1/articolo/le-opere-del-aestro-vercellese.html


Massimo Paracchini | Francesco Leale | Galleria Nelson Cornici | Vercelli | Mostra di pittura | Arte e cultura | Arte contemporanea |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

SUPERFICI MATERICHE ED ENERGIA CREATIVA, GEOMETRIE FLUIDE E PITTOSCULTURE: L'EVOLUZIONE DELLA FORMA ESPRESSIVA SECONDO IL PITTORE MASSIMO PARACCHINI.


Galleria Nelson Cornici - Una vita per l'arte


Massimo Paracchini in "Sei sfumature di riso"


Massimo Paracchini Premio Internazionale Tiepolo a Milano


DA UN BATTITO D'ALI NASCE IL "FREE SPRINKLING": MASSIMO PARACCHINI SCEGLIE LIBERAMENTE COSA RACCONTARE E COME, TRA SGUARDO E PENSIERO, PERCEZIONE E PROIEZIONE, ALLA SCOPERTA DI SEMPRE NUOVI ORIZZONTI.


Massimo Paracchini consegue il Premio Jacopo da Ponte


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Massimo Paracchini espone a Barcellona

Massimo Paracchini espone a Barcellona
 Due  opere di Massimo Paracchini saranno video esposte a Barcellona. Il tour europeo iniziato dapprima a Roma a Palazzo Velli dal 27 febbraio al 2 marzo continuerà  a Barcellona al Museo Europeo dell’ Arte moderna (MEAM) in una delle prestigiose sale di Palazzo  Gomis dal 4 al 8 aprile, proprio in occasione della Biennale Internazionale di Barcellona. L’even (continua)

Massimo Paracchini dona un'opera alla Meeting Art

 Massimo Paracchini espone e dona una sua opera intitolata “Kromoexplosion Vortex in Kromotrance su arancio alchemico in Free Sprinkling Overflowing e Sparkling”, tecnica mista su tela con pieghe applicata su tela, dimensioni 90 x 90 cm, in occasione della ricorrenza dei quarant’anni di attività della prestigiosa Casa d’Aste Meeting Art e  di  Video Ve (continua)

Massimo Paracchini espone a Roma, a Barcellona e a Parigi

Massimo Paracchini espone a Roma, a Barcellona e a Parigi
 Due  opere di Massimo Paracchini saranno video esposte in alcune  principali  città europee. Il tour europeo inizierà dapprima a Roma a Palazzo Velli dal 27 febbraio al 2 marzo, poi a Barcellona al Museo Europeo dell’ Arte moderna (MEAM) in una delle prestigiose sale di Palazzo  Gomis dal 4 al 8 aprile, proprio in occasione della Biennale Internazional (continua)

Massimo Paracchini in "Sei sfumature di riso"

Massimo Paracchini in
Alcune opere di Massimo Paracchini sul tema della campagna vercellese vengono inserite come illustrazione del libro intitolato “Sei sfumature di riso” a cura di Paola Bernascone Cappi, Agostino Gabotti e Pier Luigi Pensotti, edizioni Effedì.  Il libro abbina in modo sapiente  gastronomia, cultura e arte, tre elementi che caratterizzano la città e il territorio v (continua)

Massimo Paracchini Free Sprinkling R- Evolution alla Meeting Art

Massimo Paracchini Free Sprinkling R- Evolution alla Meeting Art
 Venticinque opere astratte e informali di Massimo Paracchini vengono presentate dalla Casa d’aste Meeting Art di Vercelli in Corso Adda n. 11. Le opere sono già visibili dal 19 dicembre presso l’atrio della Casa d’aste. Il titolo della Mostra personale dell’artista è Free Sprinkling R-Evolution e durerà fino al 6 gennaio, giorno in cui l’art (continua)