Home > Altro > Presa in ostaggio dal compagno

Presa in ostaggio dal compagno

articolo pubblicato da: FraPro | segnala un abuso

Presa in ostaggio dal compagno

 È una di tante storie di donne che si lasciano andare al loro destino senza avere la consapevolezza che quello che stanno vivendo non è amore.

Donne che si lasciano picchiare perche paurose e senza il coraggio di affrontare l’uomo violento possessivo.

Possessione amore non hanno nulla a che vedere con l’amore.

Un uomo che usa violenza sulla mamma di suo figlio non è uomo e neanche animale perché gli animali sono più nobili.

E’ semplicemente un vigliacco con la paura di perdere quel qualcosa che lo fa sentire forte , quel qualcosa che lo fa sentire uomo , mezzo uomo .

Raccontiamo questa storia che se non fosse stato per i sanitari che tenevano in in cura la donna , forse oggi avremmo scritto dell’ennesima tragedia .

La teneva in ostaggio. L'aggrediva e picchiava. Nonostante la sua compagna fosse incinta di nove mesi. E' una storia maledetta fatta di violenza e prevaricazione domestica.

lg.php.gif

Accede nell'hinterland di Ascoli Piceno, finita con la nascita del bambino e l'arresto di un 29enne da parte degli agenti della Squadra mobile di Ascoli in un'operazione alla quale hanno partecipato anche carabinieri e la polizia giudiziaria. Tutto è partito dalla segnalazione dei medici dell'ospedale Mazzoni che avevano in cura la donna, ascolana.

Lesioni, violenza privata e sequestro di persona le accuse che la Procura muove ora contro il 29enne, rinchiuso nel carcere di Marino del Tronto. Per l'accusa, la donna sarebbe stata segregata in casa: più volte era giunta al pronto soccorso con segni di violenza.

I sanitari si sono resi conto che non erano lividi da cadute o piccoli incidenti e, dopo la segnalazione in Procura, ne hanno avuto conferma da una perizia medico legale. L'uomo non ha riconosciuto il piccolo come figlio.

È difficile mi rendo conto prendere tutto e sbattere la porta e andare via , ma la vita è nostra unica e sola e nessuno deve interferire e nessuno deve privarci di libertà .

Quando di ama si lascia liberi di andare .

Quando interveniamo noi Investigatore purtroppo siamo già in una fase avanzata così dichiara Gianluca Santoni investigatore, perché le donne fondamentalmente si sentono sole a volte si sentono carnefici, perche talmente fuori dalla realtà che sono convinte del amore del loro uomo. Vanno affidate a degli psicologi che le aiutino a uscir fuori e liberarsi.

 

Violenza uomo | molestie | Gianluca Santoni investigatore | Gianluca Santoni | femminicidio | molestie | ostaggio | 007 |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Il nuovo FRITZ!DECT Repeater 100 di AVM: maggiore portata del segnale per telefoni cordless


AVM stupisce i visitatori di IFA 2012 con la sua carica innovativa


Tutti i vantaggi dell’esternalizzazione presa appuntamenti, scopriamoli insieme


FRITZ!Powerline 546E ora disponibile


Compatto, sicuro e energeticamente efficiente: il FRITZ!Powerline 510E


La rete domestica fruibile attraverso la linea elettrica con FRITZ!Powerline 530E di AVM


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

Massimiliano Zannoni stile Consulting

Massimiliano Zannoni stile Consulting
 Dietro la scelta dell’immagine un po’ spavalda c’è un ragazzo umile che le persone scelgono e riscelgono. Classe 74 professionale, giovane e dinamico, apre la sua prima agenzia nel febbraio del 2005. La fiducia che le persone ripongono in lui hanno permesso a Massimiliano Zannoni di fare il passo e di dare il servizio che in una cittadina come Ciampino mancava ma dal (continua)

A 25 anni Dalla morte del piccolo Giuseppe Di Matteo il 18 Gennaio 2019 alle ore 18:00 presso Libreria Minerva di Piazza Fiume a Roma

A 25 anni   Dalla morte del piccolo Giuseppe Di Matteo       il 18 Gennaio 2019 alle ore 18:00 presso  Libreria Minerva di Piazza Fiume a Roma
 A 25 anni   Dalla morte del piccolo Giuseppe Di Matteo      il 18 Gennaio 2019 alle ore 18:00 presso  Libreria Minerva di Piazza Fiume a Roma sarà presentato il libro:   HO SCONFITTO la mafia. IO SONO VIVO! di   Marina Paterna   Con la Prefazione di Giommaria Monti Giornalista,  Scrittore e Autore&nb (continua)

Fabrizio Corona e l’amore smisurato per Belen: si racconta nel suo libro in uscito il 22 gennaio “ non mi avete fatto niente “

Fabrizio Corona e l’amore smisurato per Belen: si racconta nel suo libro in uscito il 22 gennaio “ non mi avete fatto niente “
    Fabrizio Corona e l’amore smisurato per Belen: si racconta nel suo libro in uscito il 22 gennaio “ non mi avete fatto niente “   Amo ancora Belen, tra noi c'è sempre magia". Bomba di Fabrizio Corona. Non finisce di stupire l'ex agente dei paparazzi. Le ultime esternazioni sono contenute nel libro autobiografico di prossima uscita. Chi, in edicol (continua)

Lazio. Restituita la scorta a Capitano Ultimo

Lazio. Restituita la scorta a Capitano Ultimo
 Lazio. Restituita la scorta a Capitano Ultimo. L’autrice Marina Paterna davanti le notizie delle ultime ore dichiara:  “Il TAR si è espresso. Al Capitano Ultimo la scorta spetta di diritto. Poche ore fa e a distanza di qualche minuto dal lancio della fiction interpretata da Raul Bova, ispirata all’uomo che fece arrestare Totò Riina, un’Audi, appare (continua)

La capsule collection Ellebi di Livia Bonanni in mostra a Roma da sabato 22 dicembre presso Area Contesa Via Margutta - Roma

La capsule collection Ellebi  di Livia Bonanni in mostra a Roma da sabato 22 dicembre presso Area Contesa Via Margutta - Roma
    La capsule collection Ellebi  di Livia Bonanni in mostra a Roma da sabato 22 dicembre presso Area Contesa Via Margutta - Roma   Livia Bonanni nasce a Roma nell'Ottobre del 1981. Affascinata fin da piccola dal tintinnio e dalla struttura del gioiello nel 2015 frequenta l'Accademia di Arti Orafe a Roma lavorando a banchetto e realizzando piccoli gioielli in argento. Da (continua)