Home > Altro > Violenze boom di denunce

Violenze boom di denunce

scritto da: FraPro | segnala un abuso

Violenze boom di denunce


 Sempre più donne in Italia decidono di dire basta e mettere fine alle violenze subite. Da gennaio a giugno di quest’anno il numero gratuito di pubblica utilità 1522, promosso dal Dipartimento per le Pari Opportunità e gestito da Telefono Rosa, ha ricevuto solo a Roma 444 chiamate da parte di donne vittime di violenza, riuscendo in sei mesi quasi a raggiungere il numero totale di telefonate del 2017, quando erano arrivate 587 denunce.  

L’aumento è evidente anche nel resto d’Italia dove fino a giugno sono arrivate 4 mila 664 telefonate, non troppe di meno rispetto alle 6 mila 533 giunte in tutto il 2017. In totale, fa sapere il sito del 1522, sono arrivate il 53% in più di telefonate. 

«C’è di sicuro un significativo aumento delle donne che chiedono aiuto e decidono di mettersi nella condizione di ricevere assistenza», racconta la presidente di telefono Rosa, Maria Gabriella Carnieri Moscatelli.  

In base ai dati raccolti dall’associazione, le vittime che hanno avuto il coraggio di denunciare al 1522 le violenze subite nei primi mesi del 2018 sono soprattutto italiane, con figli e una scarsa autonomia economica. L’87,01% infatti sono italiane, il 70,8% ha figli e più della metà sono disoccupate, casalinghe, pensionate o lavoratrici in nero. Percentuali non molto diverse nel caso di vittime di stalking: il 95,45% sono italiane, il 50,23% hanno figli. L’unica differenza riguarda l’indipendenza economica: il 63,86% ha un lavoro.  

Gli autori delle violenze denunciate al 1522, invece, sono uomini italiani, in gran parte con figli e un’occupazione. Il 94,53% sono maschi, l’88,24% italiani, il 68,49% ha figli e il 54,68% ha un’occupazione. Una fotografia molto simile anche quando si parla di autori di atti di stalking. Il 93,41% è maschio, il 95,45% è italiano, il 45,45% ha figli e il 53,86% ha un lavoro.  

Questo non vuol dire che siano aumentate le violenze, ma che le donne sono più consapevoli, è più coraggiose ad uscire allo scoperto, hanno meno paura anche il fatto che mediaticamente  in questo ultimo anno se ne sua parlato molto, ha aiutato il coraggio di queste donne, che sempre più subiscono violenze al interno delle mura domestiche, e non solo perché non scordiamoci le molestie sul lavoro.

Queste donne hanno bisogno di essere reintrodotte nella società soprattutto dopo la denuncia.. dandogli l’opportunità di una nuova vita.

Violenza | Gianluca Santoni | investigazioni | pari opportunità | donne | telefono rosa |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

IL BOOM: neonata band di 4 elementi che punta a coniugare il jazz alla musica d’autore, esordisce con l’album “COSI’ COME CI VIENE”


MERAVIGLIOSI DETTAGLI PREZIOSI: in radio il nuovo singolo della jazz band IL BOOM


Battaglia sul fronte del porto di Civitavecchia


Quer pasticciaccio brutto de via Peio che Marino ha ignorato


"Io sono Linda": un libro di poesie che lascia il segno


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Sport: Rivoluzione nel mondo dello Sport Nasce un nuovo metodo il VPM

Sport: Rivoluzione nel mondo dello Sport  Nasce un nuovo metodo il VPM
Nasce un nuovo metodo il VPM Valorizzazione Promozione Marketing Oggi il sogno di ogni ragazzo  può essere alla portata di tutti  con una rivoluzione 3.0.VPM Valorizzazione Promozione Marketing  questo metodo è il nuovo metodo inventato daAlessio Sundas è il  metodo innovativo, in grado di monitorare l’atleta a partire dall'età di 14 anni.Diventare un calciatore professionista, un campione che compie prodezze, che gonfia (continua)

Massimiliano Zannoni stile Consulting

Massimiliano Zannoni stile Consulting
 Dietro la scelta dell’immagine un po’ spavalda c’è un ragazzo umile che le persone scelgono e riscelgono. Classe 74 professionale, giovane e dinamico, apre la sua prima agenzia nel febbraio del 2005. La fiducia che le persone ripongono in lui hanno permesso a Massimiliano Zannoni di fare il passo e di dare il servizio che in una cittadina come Ciampino mancava ma dal (continua)

A 25 anni Dalla morte del piccolo Giuseppe Di Matteo il 18 Gennaio 2019 alle ore 18:00 presso Libreria Minerva di Piazza Fiume a Roma

A 25 anni   Dalla morte del piccolo Giuseppe Di Matteo       il 18 Gennaio 2019 alle ore 18:00 presso  Libreria Minerva di Piazza Fiume a Roma
 A 25 anni   Dalla morte del piccolo Giuseppe Di Matteo      il 18 Gennaio 2019 alle ore 18:00 presso  Libreria Minerva di Piazza Fiume a Roma sarà presentato il libro:   HO SCONFITTO la mafia. IO SONO VIVO! di   Marina Paterna   Con la Prefazione di Giommaria Monti Giornalista,  Scrittore e Autore&nb (continua)

Fabrizio Corona e l’amore smisurato per Belen: si racconta nel suo libro in uscito il 22 gennaio “ non mi avete fatto niente “

Fabrizio Corona e l’amore smisurato per Belen: si racconta nel suo libro in uscito il 22 gennaio “ non mi avete fatto niente “
    Fabrizio Corona e l’amore smisurato per Belen: si racconta nel suo libro in uscito il 22 gennaio “ non mi avete fatto niente “   Amo ancora Belen, tra noi c'è sempre magia". Bomba di Fabrizio Corona. Non finisce di stupire l'ex agente dei paparazzi. Le ultime esternazioni sono contenute nel libro autobiografico di prossima uscita. Chi, in edicol (continua)

Lazio. Restituita la scorta a Capitano Ultimo

Lazio. Restituita la scorta a Capitano Ultimo
 Lazio. Restituita la scorta a Capitano Ultimo. L’autrice Marina Paterna davanti le notizie delle ultime ore dichiara:  “Il TAR si è espresso. Al Capitano Ultimo la scorta spetta di diritto. Poche ore fa e a distanza di qualche minuto dal lancio della fiction interpretata da Raul Bova, ispirata all’uomo che fece arrestare Totò Riina, un’Audi, appare (continua)