Home > Ambiente e salute > Marco Carra: molto bene l'ampliamento della Riserva naturale Valli del Mincio

Marco Carra: molto bene l'ampliamento della Riserva naturale Valli del Mincio

articolo pubblicato da: Marco Carra | segnala un abuso

Marco Carra: molto bene l'ampliamento della Riserva naturale Valli del Mincio

“Un ottimo lavoro grazie alla collaborazione tra i Comuni di di Mantova, Rodigo, Curtatone e Porto Mantovano e al parco del Mincio e dopo che sono state escluse dalla zona di riserva piccolissime aree produttive, preesistenti all’istituzione. Adesso la riserva ha assunto ufficialmente i suoi confini naturali”, è il commento di Marco Carra, consigliere regionale del Pd e capogruppo in VIII Commissione Agricoltura, dopo l’approvazione, in Consiglio regionale, della modifica della delimitazione e del regime di tutela della Riserva naturale regionale Valli del Mincio. “Dopo il primo ampliamento deciso l’anno scorso e che ha portato dentro il parco l’isola dell’Airone rosso, ora altri 226 ettari, più 71 di area di rispetto, ne faranno parte – aggiunge Carra –. Da decenni le comunità locali e i Comuni hanno lavorato per arrivare a questo provvedimento, oggi esaustivo, per quanto riguarda la tutela di questi magnifici territori”. La Riserva naturale Valli del Mincio è un'area naturale protetta classificata come ‘orientata’, istituita nel 1984 e affidata alla gestione del Parco regionale del Mincio. Il territorio della Riserva si estende tra i comuni di Rodigo, Porto Mantovano, Curtatone e Mantova, appunto. Le Valli del Mincio sono costituite da un'estesa zona paludosa, all'interno del bacino del fiume Mincio, situata in un'ampia zona dalla morfologia pianeggiante.

riserva naturale | parco del mincio | mantova | lombardia | marco carra |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

Avv. Marco Carra: disabile licenziata per aggravamento malattia

Avv. Marco Carra: disabile licenziata per aggravamento malattia
Una donna, dipendente di Eurospin Tirrenica a Vinci, invalida, assunta come categoria protetta e con un figlio, è stata licenziata. Motivo: in seguito all’aggravamento della sua patologia (patologia in base alla quale era stata assunta come categoria protetta), la lavoratrice ha superato il limite di sei mesi di malattia (previsti dal Contratto) in quanto stava effettuando terapie salva vita. A (continua)

Marco Carra: scompare ben 1 milione di bambini ogni anno in Europa

Marco Carra: scompare ben 1 milione di bambini ogni anno in Europa
Scompaiono perché minori, stranieri e non accompagnati, senza genitori, documenti e protezione. Solo una piccola percentuale viene ritrovata: in Italia la media è di un bambino scomparso ogni sette giorni, solo il 18 per cento torna a casa. A volte scompaiono perché sottratti da un genitore, altre perché in fuga dal luogo in cui vivono. In alcuni casi scompaiono perché intercettati e rapiti in un (continua)

Marco Carra:liste d'attesa per visite ed esami. Così non va

Marco Carra:liste d'attesa per visite ed esami. Così non va
Le Regioni e le aziende sanitarie sono ancora all' anno zero (o quasi) in fatto di trasparenza dei siti web su liste e tempi d' attesa nel Servizio sanitario nazionale. In un decennio solo nove amministrazioni - 8 Regioni e la Provincia autonoma di Bolzano - hanno attivato portali interattivi sulla liste d' attesa e comunque nessuna fornisce tutte le informazioni utili e richieste dalla legge: sia (continua)

Marco Carra:Maxi causa in Usa contro 20 case farmaceutiche per prezzi gonfiati del 1000%

Marco Carra:Maxi causa in Usa contro 20 case farmaceutiche per prezzi gonfiati del 1000%
Accordi illegali per limitare la concorrenza con prezzi gonfiati fino al 1.000% su circa 100 farmaci. È questa l’accusa lanciata da 44 Stati Usa contro 20 aziende farmaceutiche che producono generici, tra cui la Teva, la Sandoz, la Pfizer e la Mylan. Secondo le denunce presentate venerdì alla Corte Distrettuale del Connecticut, le case farmaceutiche si sarebbero prodigate “in cospirazioni illegali (continua)

Marco Carra: in 3 mesi 577 nuovi casi di morbillo con 2 encefaliti e una vittima

Marco Carra: in 3 mesi 577 nuovi casi di morbillo con 2 encefaliti e una vittima
In tre mesi, dal primo gennaio al 31 marzo 2019 sono stati segnalati in Italia 557 casi di morbillo e, tra questi, vi sono stati anche due casi che hanno causato encefaliti e un decesso. E' quanto rileva il nuovo Bollettino di Sorveglianza Integrata dell'Istituto Superiore di Sanità (Iss). In particolare, sono stati registrati 177 casi nel mese di gennaio, 170 nel mese di febbraio e 210 nel mese d (continua)