Home > Musica > VIDOR (TV) NON SOLO VIVALDI CON LA PICCOLA ORCHESTRA VENETA ALL'ABBAZIA DI SANTA BONA

VIDOR (TV) NON SOLO VIVALDI CON LA PICCOLA ORCHESTRA VENETA ALL'ABBAZIA DI SANTA BONA

scritto da: Gianni | segnala un abuso

VIDOR (TV) NON SOLO VIVALDI CON LA PICCOLA ORCHESTRA VENETA ALL'ABBAZIA DI SANTA BONA


Domenica 13 ottobre 2019, l’antica Abbazia di Santa Bona, a Vidor (Tv), sarà aperta al pubblico per ospitare il concerto di Solidarietà, “Non solo Vivaldi”, con la Piccola Orchestra Veneta, e i suoi solisti. Con le voci dei cantanti Enrico Nadai ed Elena Lucca e la partecipazione del soprano Angelica Casonato. IMG-20190707-WA0015 “Non solo Vivaldi” è un concerto esclusivo, ma aperto a tutti gli amanti della musica. Una contraddizione? No, perché si svolgerà nell’Antica Abbazia di Santa Bona, complesso monastico benedettino, situato a Vidor, che solo molto raramente, e in particolari occasioni, viene aperto, permettendo a pochi privilegiati di visitare abbazia e chiostro, ovvero ciò che resta dell’edificio dopo i bombardamenti della Grande Guerra. L’Abbazia, databile 1107, è stata fondata per custodire le reliquie di Santa Bona, donate da Giovanni da Vidor, dopo la sua permanenza in Terra Santa. Proprio il DONO è l’elemento cardine da cui è nato il concerto di solidarietà “Non solo Vivaldi”, che sosterrà la Cooperativa “La Rete”, costituitasi nel 2005, quale supporto nella programmazione e gestione dei servizi socio-assistenziali in diverse strutture del territorio, fra cui la Comunità “Casa Maria Adelaide”, di Vidor. Nella suggestiva location, da cui si può godere una meravigliosa vista sul fiume Piave, dalle 17.00, a dare voce alla solidarietà, valore puro e nobile, ci saranno le note della Piccola Orchestra Veneta, diretta dal Maestro Giancarlo Nadai, con i violinisti Sofia Boatin, Leonardo Mariotto, Elia D’errico, Margherita Boatin, il violoncellista Federico Covre, e Roberto Casagrande al contrabbasso. Con i solisti: Mattia Tonon e Andrea Bet al violino, Sabrina Comin, al cembalo e pianoforte, Cristiano de Agnoi, alla tromba e Claudio Doni al mandolino. Nicola Boatin alla chitarra e fonico. Al concerto interverrà il cantante Enrico Nadai, la cantante Elena Lucca e il soprano Angelica Casonato. Verrà proposto un programma musicale di stampo classico, tratto dal repertorio di alcuni famosi compositori, quali A. Vivaldi, J. S. Bach, J. Clarke, J. F. Haendel, J. Fiocco e M. Uccellini Durante la serata verranno raccolti i fondi per la creazione di una stanza snozelen, spazio multisensoriale, progettato per il benessere e lo sviluppo della percezione nei pazienti con disabilità della comunità “Casa Maria Adelaide” e per i frequentanti del centro diurno (CEOD) “Il Sole” di Vidor. È importante sottolineare che questo evento è nato in collaborazione con la famiglia Da Sacco. Se la comunità – alloggio ha potuto vedere la luce, è stato proprio grazie al loro interessamento, nel 1997, in ricordo di Maria Adelaide Da Sacco, scomparsa prematuramente. Per l’importanza che “Casa Maria Adelaide” svolge nel territorio, dal 2005, offrendo supporto ai disabili quando la famiglia d’origine viene a mancare per diverse ragioni, il concerto è realizzato con la partership del Comune di Vidor. Sarà presente anche QdP news e quattro cantine vinicole della zona – Miotto, Sorelle Bronca, La Tordera, Azienda Presti – più l’Azienda Nicos, che, a fine concerto, offriranno un brindisi a tutti i presenti. Presenta Elisa Nadai, speaker radiofonica e conduttrice televisiva. L’entrata è libera. Eventuali offerte saranno devolute alla Comunità “Casa Maria Adelaide”. Per garantire a tutti i partecipanti una piacevole esperienza, l’organizzazione desidera sottolineare che, adiacente all’Abbazia, è possibile usufruire di un ampio parcheggio.

musica | arte | filosofia | cultura | concerto | canzone | festival | evento | venezia |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

CONCERTO CON IL CORO "SCONCERTATI" E IL DUO PIANISTICO DEI FRATELLI BOIDI A VILLA BRANDOLINI DI SOLIGHETTO (TV)

CONCERTO CON IL CORO
L’Associazione Musicale “Toti dal Monte”, con il contributo dell’Amministrazione Comunale di Pieve di Soligo, invita tutta la cittadinanza, venerdì 22 novembre 2019, ore 20:45, presso la Sala Conferenze di Villa Brandolini a Solighetto (Tv), ad un appuntamento musicale con il Duo Pianistico Luciano e Daniele Boidi e il Coro Sconcertati diretto da Andrea Mazzer. Presenta Elisa Nadai. Nati (continua)

ENRICO NADAI TRA I 65 CONCORRENTI DI SANREMO GIOVANI 2020

ENRICO NADAI TRA I 65 CONCORRENTI DI SANREMO GIOVANI 2020
Enrico Nadai, artista indipendente, alle selezioni per Sanremo Giovani 2020 È ancora fresco l’annuncio della partecipazione del cantante Enrico Nadai, 23enne di Soligo (Tv), alla nuova edizione di Sanremo Giovani: sarà, infatti, uno dei 65 artisti, fra 842 candidati iniziali, che si sfideranno per arrivare sul palco del teatro Ariston. Ma la vera notizia è di tutt’altro genere: nella (continua)

ENRICO NADAI - CONSIGLI PER VIVERE BENE

ENRICO NADAI - CONSIGLI PER VIVERE BENE
Si faccia un salto in libreria. Superati i sacri limini di religione, narrativa, scienza e filosofia si arriverà nel compartimento “Self-help” dove i libri, prima di essere comperati, sono costretti a promettere qualcosa di grande al loro futuro lettore. Alcuni risolveranno i problemi di memoria; altri i problemi di autostima; altri ancora dicono di assicurare il raggiungimento del successo. Ci si (continua)

ENRICO NADAI-PORTAMI LONTANO- INNO ALL'AMORE

ENRICO NADAI-PORTAMI LONTANO- INNO ALL'AMORE
Ho conosciuto Enrico Nadai alcuni anni fa quando, invitato a cantare al Centro Culturale Humanitas di Conegliano, venne premiato per la sua attività in mezzo ai giovani. Nato a Conegliano il 26 maggio 1996, in giovanissima età ha intrapreso alcune esperienze televisive, per le quali ha ricevuto il riconoscimento di Giulio Rapetti (Mogol). Nel 2011 ha partecipato al Concerto per la pace, tenutos (continua)

ENRICO NADAI-SE IL CONSUMISMO S'E' MANGIATO ANCHE LA MUSICA...

ENRICO NADAI-SE IL CONSUMISMO S'E' MANGIATO ANCHE LA MUSICA...
Se dicessimo a qualcuno che oggi la musica è scomparsa gli daremmo buone ragioni di pensare che siamo impazziti. Ma si regga il peso del paradosso: la musica è scomparsa dopo essersi fatta totale. Tra coloro che se ne resero conto ci fu Thomas Bernhard. Nel 1985, nell’opera “Antichi Maestri”, l’autore austriaco scriveva che l’ascolto della musica non è più un fatto eccezionale giacché la si trova (continua)